MONICA BELLUCCI, IL DIRITTO DI ESSERE MAMMA

Monica Bellucci è incinta per la seconda volta. L’attrice dovrebbe partorire in primavera, a 44 anni, dopo 5 anni dalla nascita della prima figlia, Deva.

Dopo un lungo vociferare sulla sua presunta gravidanza, è stata proprio la Monica nazionale a darne l’annuncio, posando con eccezionale eleganza, col pancione, per la copertina del settimanale Vanity Fair, cui ha rilasciato anche un’intervista, e soprattutto approfittando dell’occasione per fare outing riguardo le sue opinioni su alcuni temi importanti, quali la maternità dopo i 40 anni e la legge sulla fecondazione assistita in Italia.

“Sono molto fortunata”-ha affermato l’attrice- “Si dice sempre così a quelle che fanno i figli tardi. Ed è vero che fare i figli tardi richiede molto coraggio perché si corrono rischi, per i bambini e per se stesse. Ma io non mi sento coraggiosa, solo molto fortunata. Ho avuto una bambina sana, un parto naturale come una contadina dell’Umbria, e finora anche questa seconda gravidanza è bella e semplice. Ma non sono assolutamente un esempio da seguire”.

La Bellucci poi ci tiene a precisare che, nonostante in molti le avessero consigliato, dopo il primo parto, di fare subito un secondo figlio, ha voluto aspettare di essere più che pronta, perché “i bambini non sono film, non è che si organizzano mettendo intorno a un tavolo un regista o un produttore”.

Nell’intervista la diva parla anche del futuro padre, l’attore francese Vincent Cassel, con grande soddisfazione: “Più il tempo passa, più mi piace l’uomo che è diventato. Quando l’ho conosciuto era un ragazzo di 28 anni, adesso è un uomo con un grande senso di responsabilità che mi fa sentire serena. Deva ha bisogno di lui quanto di me. Penso sempre che, se mi dovesse succedere qualcosa, Vincent sarà qui con le nostre figlie. Una donna può anche dire ‘io i figli li faccio da sola’, e tante ci riescono pure, ma avere un compagno accanto arricchisce sia noi che i bambini”.

Nelle dichiarazioni non è mancata una stoccata polemica alla politica italiana, per quanto riguarda il dibattito sulla legge 40 sulla fecondazione assistita, per il cui referendum la Bellucci si spese molto. “Che disastro, e che ingiustizia. È un problema politico, o meglio, un problema di strumentalizzazione della religione da parte della politica. E, alla fine, soprattutto un problema di mancanza di informazione. Troppa poca gente andò a votare al referendum. Ed è stato solo uno dei tanti casi in cui questo Paese si dimostra poco attento alla salute delle donne e ai loro diritti, un’attenzione che dovrebbe cominciare con la scuola, con ore dedicate all’educazione sessuale, per insegnare ai ragazzi l’importanza della pillola e del preservativo come strumenti di prevenzione”.

Ciononostante, l’attrice ci tiene a precisare che “partorirà in italiano”, perché “in quel momento voglio parlare in italiano, urlare in italiano”.

Vorrà dire che partorirà in Italia o semplicemente si riferisce al fatto che il suo ginecologo è italiano? La risposta, che si presta già a molte ipotesi nei gossip, sarà nota solo tra un po’, al momento del parto. Quello che si può notare fin d’ora è la splendida forma della nostra Monica, bella, elegante e sensuale più che mai col pancione, come del resto era nella sua copertina precedente, 5 anni fa in occasione della prima gravidanza. E gli aspetti che più colpiscono sono la chiarezza e la forza dell’opinione dell’attrice italiana, che a 44 anni, nel pieno della sua attività artistica, rivendica a pieno titolo…il diritto di essere mamma.

Simone Bartoli

(Fonte: Cultumedia.it)


Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *