Greta Garbo e Salvatore Ferragamo in mostra a Firenze

Si racconta che tra la Divina e Salvatore Ferragamo fu amore a prima vista.

Si incontrarono nel lontano 1927 a Hollywood, dove lo stilista creò per lei un paio di scarpe, per poi far ritorno a Firenze.

Ma il feeling tra l’attrice e le scarpe del sarto italiano era troppo forte perché la lontananza o il tempo riuscissero a spezzarlo.  Non poteva attraversare l’oceano, trattenuta dagli infiniti impegni cinematografici?

E allora le comprava all’Hollywood  Boot Shop, finché rimase proprietà del marchio Ferragamo, quindi da Saks Fifth Avenue a New York.

Finché un bel giorno, nel 1949, a circa vent’anni dal loro primo incontro, l’attrice piombò nella boutique fiorentina dello stilista, esordendo, con la carismatica teatralità propria soltanto di una grande diva: “ Non ho scarpe. E voglio camminare.

E Ferragamo si rimise di nuovo all’opera: questa volta la sua creatività partorì una serie di calzature dal tacco basso, tra cui un sandalo in vitello rosso allacciato alla caviglia che riscosse l’approvazione immediata della Divina, che tornò a casa con 70 paia di scarpe.

Dal 12 maggio, a Firenze, su proposta del pronipote della diva, Craig Reisfield,  Ferragamo le dedica una mostra a palazzo Spini Feroni, intitolata “Greta Garbo, il mistero dello stile”.

Stile e mistero. Un binomio che si presta perfettamente a descrivere la personalità dell’attrice svedese, donna dal fascino algido e conturbante, resasi negli anni sempre più distante e inaccessibile, fino al prematuro ritiro dalle scene nel 1941, a soli 36 anni.

La rassegna, aperta al pubblico fino al 9 agosto, permette di ammirare le fotografie della diva e i costumi di scena disegnati dal grande Gilbert Adrian, ma soprattutto capi unici appartenenti al guardaroba privato della Garbo: abiti, pantaloni, camicie e accessori – scarpe, guanti, foulard, cappelli – che richiamano l’idea di un’eleganza minimalista e senza tempo.

di Giovanni Di Felice


Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *