Boat shoes. Lo stile arriva via mare.

Hanno stile da vendere. Sono belle, comode, eleganti, ma non avete nemmeno una zattera di legno su cui poterle sfoggiare. E allora? Qual è il problema?
Vi piacciono? Sono vostre!

Perché lasciare ai possessori di imbarcazioni superlusso il privilegio di indossare scarpe dalla linea così semplice ma al contempo così raffinata, quando potremmo goderne tutti?

Nate per essere indossate dagli appassionati di sport nautici e ben presto ingentilite per gli agi aristocratici, oggigiorno le boat shoes non possono mancare nel guardaroba di qualsiasi modaiolo che si rispetti.

Un tripudio di colori e di materiali (pelle, canvas, suede, ce n’è per tutti i gusti) quello della collezione primavera/estate 2010 di Sperry, marchio leader nella produzione di scarpe da barca, che in occasione del suo 75esimo anniversario ha lanciato anche una microcollezione limited edition frutto della collaborazione con Band of Outsiders.

Interessante il modello “Athletic Sole” lanciato da Yuketen, brand californiano che dal 1985 si distingue per la produzione interamente artigianale di scarpe e accessori: la tomaia è in pelle blu oltremare con inserti scamosciati in nuance e lacci giallo becco d’oca che richiamano il colore della suola, in gomma naturale.

Meno tecniche, ma più esclusive le boat shoes di Gucci, che propone un modello in suede con gancetti metallici e un altro in pelle più tradizionale, disponibile nei colori rosso e blu. La suola è di gomma bianca con il fregio rosso-verde caratteristico della maison.

Non male, infine, la collezione di scarpe da barca firmata Lanvin. Particolarmente felice la sovrapposizione dell’inserto traforato rosso alla tomaia navy-amaranto.

di Giovanni Di Felice


Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *