Lady Gaga stagista di Treacy?

La regina delle stranezze, l’ indiscussa icona dell’originalità ha deciso di imbarcarsi in una nuova avventura!
E quando Lady Gaga ha in pentola nuovi progetti, si può star certi che sta per stupirci con qualcosa di assolutamente bizzarro e difficilmente prevedibile.

Eccentrica in tutte le sue manifestazioni: dai concerti al look. Chi la segue conosce bene la sua passione per la moda. Anche chi non si riconosce tra i suoi fan più accaniti non può non ricordarla con un gigante crostaceo in testa.

Indimenticabili il telefono nero o i capelli a mo’ di cappello di paglia che Lady Gaga ha sfoggiato insieme a tanti altri accessori ai limiti dell’assurdo. E’ evidente che nessuno stilista potrebbe soddisfare un animo tanto estroso. Così la nostra star ha deciso di rimboccarsi le maniche e mettersi al lavoro.

Lady Gaga ha fatto da poco domanda all’irlandese Philip Treacy, il non plus ultra tra i disegnatori di cappelli strambi, per diventare sua stagista.
Non volendo abusare della propria fama, la popstar ha deciso di seguire il normale iter degli aspiranti stagisti. Affronterà le prove necessarie a convincere lo stilista ad assumerla, il quale vuole accertarsi anche delle sue abilità nel taglio e cucito.
Qualora Treacy la volesse nella sua squadra, lei ha già garantito che non si dispenserebbe neanche dal portare i caffè ai suoi superiori!

Che Lady Gaga diventi una stagista del designer irlandese ci sono buone probabilità, dal momento che le principali skills richieste sono la velocità e l’esperienza, qualità che sicuramente non le mancano.
Del resto l’artista newyorkese aveva già sconfinato nel mondo della moda con la “Haus of Gaga”: una casa di produzione che si è impegnata a realizzare suoi abiti e accessori.

Treacy difficilmente si farà scappare questa stagista tanto abile e tanto nota.
Con la sua fantasia Lady Gaga vola davvero in alto: si fa fatica ad immaginare cosa potrebbe creare con una matita in mano; soprattutto dopo uno stage con il grande Treacy, da lei considerato il migliore.

Qualora dovesse essere ammessa, ci auguriamo di vedere al più presto le sue creazioni per farci travolgere da una vera ondata di estro.

di Elisiana Fratocchi


Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *