Alta Moda. Novità floreali in versione Couture

Nel caldo pomeriggio di Luglio, è Dior la prima grande rivelazione dell’Haute Couture parigina, evento di apertura della settimana della moda. Una collezione pensata per stupire, quella dell’inglese John Galliano, che presenta le proposte della maison per l’A/I 2010/2011, lasciando tutti a bocca aperta.

Lo splendido musee Rodin, che solitamente ospita i fiori di Monet, Renoir e Van Gogh, si trasforma per un giorno in una serra in movimento, variopinta ed esotica: orchidee, viole, papaveri e tulipani volteggiano aggraziati nello splendido palazzo Rococò.

Seducenti, colorate e dal fascino letale: sono queste le dame immaginate da John Galliano per l’Haute Couture dell’ autunno 2010. Avvolta in morbidi petali di tulle, chiffon e organza, la donna di Dior si mostra nella sua floreale bellezza, in un tripudio di tessuti screziati ed evanescenti.

Gonne esuberanti, giacche elaborate e impreziosite da intrecci vegetali, Dior, imitando la natura, dispiega tutta la gamma dei colori, dai caldi rosso e arancio, agli algidi ceruleo e viola. La proposta francese per l’autunno sembra essere l’esasperata evoluzione della Tulip Line, lanciata proprio da Dior per la P/E del 1953, in una vera esplosione di stile.

Meravigliosi anche scarpe e accessori: sandali dalle linee delicate che si attorcigliano gentilmente alle caviglie di donne-ninfe e cinture che sottolineano il punto vita in sontuosi fiocchi. Acconciature a forma di bocciolo, guanti da giardiniere e velette in cellophan completano il look con un pizzico d’ironia, offrendo al pubblico lo spettacolo di un giardino delle meraviglie.

Una serra preziosa dalla quale solo poche fortunate potranno cogliere il frutto della creatività di Galliano: si stima che in media il costo di un abito haute couture si aggiri attorno ai $ 40.000. Per tale cifra la maison francese assicura la qualità dei suoi migliori artigiani e la garanzia di non passare inosservate.

Se non potete permettervi un viaggio a Parigi, ma volete comunque ammirare abiti da sogno, Roma propone Come un fiore, la terza collezione della giovane stilista Sara di Salvo.  A conferma del ritorno del floreale sulle passerelle, la designer di Hot!Couture propone gonne a corolla e ruches di petali su giacche e pantaloni, puntando sulle tonalità del rosa ma anche sul nero, basic e irrinunciabile per ogni fashion victim. La collezione sarà presentata il prossimo 10 Luglio in occasione della settimana della moda romana nell’atelier di Piazza Verbano.

Da Parigi a Roma, le proposte non mancano; uomini, siete avvertiti: i fiori sono tornati di moda.

di Federica Italiano


Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *