La donna avventurosa di Alessandrini. Collezione S/S 2011

La formula per la collezione donna S/S 2011 di Alessandrini? Tessuti semplici ma mixati tra loro, colori basic e grande ricercatezza nella lavorazione.

Daniele Alessandrini, marchio nato nel 1983 a Bologna dall’ estro dell’omonimo stilista, propone la nuova collezione S/S 2011, immaginando una donna avventurosa e intraprendente, vestita di capi basic ma altamente studiati, perfetti per il look cittadino ma anche per un viaggio misterioso.

Tra i materiali scelti per la prossima primavera troviamo lino, cotone, pelle, mussola e seta: antichi ingredienti per creazioni sempre originali e al passo con i tempi. Seppur immaginata mentre solca le dune di un deserto selvaggio, la donna di Alessandrini e’ iperfemminile, fasciata in shorts e gonne leggeri, o avvolta in abiti fluttuanti.

I colori della collezione rimandano alle tonalita` aride delle pietre erose dal vento e dal sole, sfruttando l’effetto degrade` conferito agli abiti grazie ad una speciale tintura a freddo. Le tonalita’, dal grigio al marrone, sono esplorate in tutte le loro declinazioni, per comporre un look essenziale corredato da accessori dal design ricercato ma con un tocco wild.

L’effetto vissuto domina l’intera collezione, prediligendo tessuti grezzi o lavorati per ottenere un’aria vintage e usurata come da un vento caldo del deserto. Alessandrini mixa cotone e trame in acciaio per comporre giacche destrutturate e ondeggianti, crea piaghe consunte ad arte per imprimere ad ogni capo una sua storia, perfetto per accompagnare novelle Indiana Jones alla conquista della metropoli.

Che stiano per attraversare un deserto assolato o una strada trafficata nella giungla cittadina, Alessandrini non rinuncia ai tacchi per le sue mannequin, che si muovono sinuose su tronchetti, sandali e morbidi stivali. Anche per le calzature Alessandrini cura i dettagli nel ricercare lo stesso aspetto consumato degli abiti, e completare il look della perfetta avventuriera.

di Federica Italiano


Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *