A Roma il primo store REDValentino

Inaugurato a Roma il flagship store REDValentino, che ha chiamato a raccolta tutti i giovani di belle speranze, come i due stilisti della griffe

“Le donne, si sa, hanno più possibilità nella scelta dei capi d’abbigliamento”. Così, Maria Grazia Chiuri, anima femminile del duo creativo Valentino, più del suo compagno d’avventura,  chiaro emblema del nuovo corso intrapreso dalla maison sotto la guida di Chiuri, appunto, e Piccioli. L’occasione è stata l’inaugurazione, la sera dello scorso 29 settembre, della prima boutique monomarca REDValentino. La stilista indossava scarpe sartoriali della collezione f/w arricchite da piccole borchie simili a spine di rose e un trench, rosso sì, ma in PVC, prodotto, solo per Roma, in solo quaranta esclusivi esemplari, simbolo dell’anima eccentrica e giocosa della linea.

Così come eccentriche e giocose erano le Lolite in carriera ospiti della serata, molte delle quali indossavano gli abiti romantici e gotici in tulle e pelle, che caratterizzano la collezione RED per la stagione fredda. Sulle note della dj si muovevano stiletti e anfibi, tra pizzi, fiocchi bohémien e lampi di grigio e blu cobalto.

La boutique della capitale, in via del Babuino, a due passi dal quartier generale della griffe, è il primo flagship store monomarca in Italia della linea giovane e assomiglia a una capsula per viaggiare nello spazio alla ricerca di nuove vite e ispirazioni. Il bianco siderale è sottolineato da giochi di luci e materiali, che ricreano l’atmosfera dell’armadio della donna del futuro.

Tante testimonial di questo futuro, da Valentina Correani a Giorgia Sinicorni, da Nathalie Rapti Gomez a Pilar Abella, da Claudia Zanella a Diane Fleri, da Soledad Tuombli a Camilla Filippi, discorrevano, tra l’emozionato e l’estatico, con Pier Paolo Piccioli e Maria Grazia Chiuri, entrambi sorridentissimi e impegnati fino a poco prima dell’inaugurazione nell’ultimare il prêt-à-porter s/s da presentare a breve a Parigi.

Per una volta il cuore antico della città si è fatto salotto della gioventù romana, che ha brindato fino a tardi animando non solo i 340 metri quadri dello store, ma anche il giardino allestito nell’attigua via Margutta, zona si solito riservata all’arte, ma anche a chi, in questo caso, della moda ha saputo far arte.

Anna Franco


Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *