Splendore indonesiano a Roma.

Una serata interamente dedicata alle culture italiana e indonesiana grazie alla moda, che esalta le differenze alla scoperta del bello sovrannazionale

Sara` il desiderio di essere cittadine del mondo, in un momento in cui ogni luogo sembra facilmente raggiungibile, o forse la causa sarà la commistione di razze e usi che si vivono giornalmente.

Sarà per questi motivi o perchè la donna di oggi ama contaminare di esotismo i suoi outfit, come un novello Robinson Crosuoe, ma la moda propone sempre più capi etnici che sposano culture agli antipodi seguendo l’ideale di una bellezza sovrannazionale.

Così, assolutamente in tema con gli ultimi dettami modaioli è stata la serata organizzata dall’Ambasciata della Repubblica d’Indonesia in cooperazione con il Ministero della Cultura e del Turismo Indonesiano e con l’Accademia Koefia, The splendor of Indonesia, presso l’Hotel Sheraton, per celebrare i 65 anni di indipendenza dello stato asiatico e i 61 anni di relazioni diplomatiche tra quello e il nostro Paese.

Tavoli illuminati da soffuse candele hanno fatto da cornice a una passerella volutamente semplice per esaltare ancor più i ricchi abiti ispirati alla tradizione indonesiana, che si è mostrata anche al ritmo delle danze cerimoniali del sud di Sumatra e dei riti balinesi.

Le sfilate degli studenti dell’Accademia Koefia e di Ghea Panggabean, una delle più famose stiliste del paese asiatico, hanno evidenziato la stretta influenza tra est e ovest e quanto i tanti chilometri di distanza, in realtà, possano essere percorsi grazie a pochi metri di stoffa.

Eleganti ricami, alte cinture gioiello e la ricchezza e la varietà dei tessuti indonesiani, come quello ordito a mano a Palembang, sono stato il leit motiv della collezione di Ghea, mentre gli studenti dell’Accademia Koefia hanno giocato con le sfumature di blu trasparenti, scolpendo l’organza e lo chiffon, arricchiti da gioielli orientaleggianti, con pieghe architettoniche e tagli asimmetrici. Come sottolineato da Mohamad Oemar, ambasciatore della Repubblica Indonesiana, “la ricchezza di culture diverse crea una piacevole bellezza”.

di Anna Franco – Foto Roberto Biocco


Redazione

One Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *