Lanvin for H&M |Foto Campagna| e |video|

A fine novembre, negli store H&M, sarà disponibile una nuova capsule collection, frutto della collaborazione con Alber Elbaz.

Margareta van den Bosch, Creative Advisor di H&M ha già preannunciato che la collezione sarà piena di sorprese. Parliamo della capsule collection Lanvin for H&M, disponibile a novembre in tutti gli store del colosso svedese del low price, che già negli anni passati si era assicurata la collaborazione di importanti designer che avevano fatto il tutto esaurito nel giro di poche ore dalla messa in vendita. Anche per la collezione disegnata da Alber Elbaz si preannuncia uguale destino, con file davanti alle vetrine degli store già alle primissime luci dell’alba.

Dall’azienda di abbigliamento fanno sapere che per le collaborazioni sono sempre state scelte griffe dal forte carattere, che dessero un tocco molto personale e riconoscibile ai capi, in modo da regalare alle clienti l’emozione, in un certo senso, di acquistare un pezzo unico. Più o meno lo stesso motivo che ha spinto lo stilista israeliano a questo passo: “Non si trattava solo di creare capi meno costosi. Ho sempre detto che non avrei mai realizzato una collezione accessibile a tutti, ma ciò che mi ha intrigato è l’idea che H&M si avvicinasse al mondo del lusso piuttosto che Lanvin al pubblico. È stata una collaborazione eccezionale tra due aziende ai poli opposti, ma che condividono la stessa filosofia: offrire piacere e bellezza a tutti gli uomini e le donne del mondo.”  La linea, infatti, proporrà anche capi maschili, disegnati dal braccio destro di Elbaz, Lucas Ossendrijver.

Per acquistare la limited edition si dovrà aspettare fino al 23 novembre, ma qualche ghiotta anticipazione su quello che si troverà in negozio si potrà avere grazie a un’apposita sfilata che si terrà a New York. Data e location sono ancora da ufficializzare, ma si vocifera che si dovrebbe svolgere il 18 dicembre presso l’Hotel The Pierre. In quell’occasione Alber Elbaz presenterà alcuni pezzi unici personalizzati che, dopo lo show, saranno messi all’asta per beneficenza a favore dell’associazione All for Children. La grande mela, probabilmente, è stata scelta anche a causa della forte espansione che il marchio del fast fashion sta conoscendo negli Usa.

Si sa che Lanvin for H&M rispetterà gli stilemi che caratterizzano il brand francese. Dal suo arrivo nel 2001, Alber Elbaz ha trasformato il marchio parigino, fondato nel 1889 da Jeanne Lanvin, in una delle più note case di moda. Così i trend lanciati dal designer, come nastri, fiocchi, perle, bordi sfilacciati, colori sgargianti e decorazioni metalliche prenderanno senz’altro possesso degli store H&M, vestendoli di quell’eleganza informale che lo caratterizza, insieme al suo papillon e alla spessa montatura scura degli occhiali.

La campagna Lanvin for H&M è stata realizzata a Parigi dal fotografo David Sims e vede protagonisti Natasha Poly, Hannelore Knuts e Simon Nessman.

A questo punto non resta che aspettare l’ora X, che fa felici i consumatori e le fashion addicted, ma che, in realtà, non porta un vero e proprio ritorno a livello economico nelle casse del colosso svedese, soprattutto a causa degli ingenti investimenti in comunicazione. Il ritorno d’immagine, invece, è tutto un altro discorso…

di Anna Franco


Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *