Eleganza a portata di mano: il ritorno del guanto.

Lunghi, corti, in pelle o in pizzo, i guanti sono da sempre un must per chi ama l’eleganza.

Le dive della vecchia Hollywood li indossavano più lunghi possibile per poi sfilarli con movenze estremamente sensuali.

Li abbiamo visti in raso fucsia sulle braccia della regina delle bionde: Marylin Monroe con i suoi lunghi guanti faceva impazzire la platea de “Gli uomini preferiscono le bionde”.

Icona di eleganza, sobrietà e raffinatezza, Audrey Hepburn, tra l’ingenuo e il malizioso in “Colazione da Tiffany” detta le leggi di uno stile: tubino nero e guanti oltre il gomito rigorosamente nella stessa tonalità.

Se volessimo ricordare tutte le star che suggellarono definitivamente questo legame  tra guanto e femminilità ne conteremmo a volontà: dall’esplosiva Rita Hayworth , alla mitica, divina Greta Garbo.

Come si sa, il guanto non è solo oggetto glamour, ma è un accessorio finalizzato anche, o soprattutto, a riparare dal freddo e a proteggere le mani da qualsiasi altro agente usurante.

Le nostre dive, però, non hanno inventato nulla in questo senso: i guanti declinati a puro ornamento risalgono agli antichi egizi. Mentre i romani, assillati dall’idea della praticità, se ne servirono principalmente per proteggere le mani.

Dal IX secolo, invece, il guanto diventava un dono nuziale per le donne, e per tutto il Medioevo rimase simbolo di nobiltà e cavalleria, dunque segno di prestigio.

È chiara, quindi, la trafila che ha prodotto l’associazione guanto-eleganza.

Con il ritorno delle forme classiche nella moda tout court, il guanto torna a dominare le passerelle di diversi stilisti. Brand famose, come la Max Mara, propongono guanti in pelo per soddisfare le esigenze delle più freddolose, ma anche per accontentare l’estro delle più fantasiose che possono servirsi di questa creazione per sdrammatizzare gli outfits più seriosi!

Anche Moschino non rimane di certo a guardare il ritorno del guanto sulle passerelle altrui: ne propone dunque modelli classici ma sapientemente innestati su mise piuttosto bizzarre. Le misure oscillano: dal corto al lunghissimo; il tutto esclusivamente in toni dark.

Le appassionate di questo accessorio, ogni inverno, non mancheranno di passare in rassegna le produzioni di  Sermoneta Gloves: il marchio italiano, ormai di fama internazionale, specializzato ovviamente in guanti e accessori vari. Mixando sempre linee classiche e dettagli stravaganti, la brand si serve di vari tipi di pellame per  offrire un’ampia gamma di scelte. Foderati, sfoderati, possiamo trovare modelli anche in pelliccia o in seta.
I colori toccano una pluralità di sfumature: dal pastello alle tonalità più accese.
La Sermoneta Gloves accontenta proprio tutti, se di guanti si parla: accanto a forme eleganti è possibile trovarne alcune dall’aria piuttosto sportiva. Così da poter soddisfare ogni tipo di cliente: dal giocatore di golf alle spose.

È dunque giunto il momento di osare in fatto di guanti! L’importante è che si sappiano portare senza mai cadere nel ridicolo; magari esaltando con modelli importanti mise disimpegnate. Un guanto spiritoso, invece, potrebbe dare un po’ di brio ad abiti troppo classici. Potremo di sicuro dire addio a rossori e secchezza cutanea: il freddo non sarà più una minaccia per le nostre mani!


Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *