DECENARIOS. DIECI PICCOLE PREGHIERE DMODA

Alzi la mano chi non ha mai visto La sposa cadavere di Tim Burton. Male. Andate a vederlo. Subito. Tra quelli che sono ancora seduti qui davanti, avidi di conoscere le ultime tendenze in fatto di accessori… Alzi la mano chi sa qual è l’elemento di paradosso de La sposa cadavere di Tim Burton. Ve lo dico io se non lo sapete: il mondo dei vivi è buio, scuro, triste; il mondo dei morti è colorato, rumoroso, roboante. Da dove viene questo paradosso? Dalla cultura latino-americana, nella quale la religiosità (e la morte, per prima) è colore e movimento, pervade ogni angolo delle strade e della normale quotidianità. Guardate un quadro di Frida Kahlo e capirete esattamente quello di cui sto parlando. Il Sud America è colore, anche nella tristezza della morte e nella concentrazione della spiritualità.

Forse anche noi sentiamo il bisogno di colorare un po’ l’inverno e, perché no, anche di dargli un po’ di “spiritualità”, perché sembriamo tutti impazziti per i piccoli Decenarios, braccialettini di filo colorato dai quali pende una croce che, necessariamente, finirà per sbucare anche dalla manica del tailleur più composto di tutti. Shakira li ha messi per prima (guarda caso, lei è sudamericana) e ha dato il calcio d’inizio, è proprio il caso di dirlo, a questa tendenza durante gli ultimi mondiali in Sud Africa. I Decenarios altro non sono che piccoli intrecci di fili colorati che ricordano i rosari da polso, “quelli da 10 ave marie”, come li chiama mia nonna. Scegliere un colore significa scegliere un significato diverso: rosso (passione, emozione, azione, amore); azzurro (armonia, affetto, amicizia, fedeltà); verde (speranza, natura, gioventù, desiderio, riposo, equilibrio); giallo (piacere, vita piena, creatività); arancione (gioia, festa, piacere, aurora, presenza di sole); rosa (ingenuità, bontà, tenerezza, sentimento, assenza di ogni male); viola (calma, autocontrollo, dignità, aristocrazia); bianco (innocenza, pace); nero (serietà, nobiltà); grigio (modernità).

Ognuno scelga i suoi e ne scelga anche tanti, perché i Decenarios si portano necessariamente in quantità elevate senza però stancare né sembrare esagerati. Sarà che ci ricordano quando eravamo piccole e di braccialetti colorati ce ne mettevamo tanti. Oppure sarà che nel nostro buio, scuro e triste occidente un po’ di colore e di piccole preghierine che ci facciano trovare dentro di noi le nostre qualità (una per colore) male non fanno.

di Elena Pavan


Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *