Talenti DModa. Primal Scream | COVHERlab di Marco Grisolia

Per il F/W 2010-11 COVHERlab ci stupisce con una collezione visionaria, minimalista ed essenziale: Primal Scream, 35 capi unici nati dal genio artistico di Marco Grisolia. Per questa collezione lo stilista si è avvalso di suggestioni da tutte le arti visive, dal dinamismo scomposto di Picasso alle oniriche fotografie di Brooke Shaden.

Il leitmotiv di Primal Scream, lookbook firmato dal fotografo Marco D’Amico, è senza dubbio l’uso di volumi pieni ed elaborati alternato a linee basic; Marco Grisolia punta sul gioco di proporzioni tra colletti a pieghe, a corolla e a sbuffo e scolli a barchetta per i capispalla. Per quanto riguarda gonne e pantaloni, caratteristici sono le tasche extralarge, i tagli alla caviglia o al polpaccio, le gonne cilindriche a cannuccia -il tutto ridotto all’essenzialità di spoglie formulazioni geometriche- che si sovrappongono alle pieghe voluminose di giacche e camicie, creando raccordi ed equilibri che ricordano i petali di un tulipano, in un gioco di opposizioni tra curve e linee.

COVHERlab compone le sue ricercate forme puntando su colori a contrasto, sfruttando la contrapposizione di tonalità tenui come bianco, beige e grigio a colori che vanno dal blu cobalto al verde smeraldo, dal petrolio fino all’arancione, dal giallo senape, al viola e al rosso corallo. La tinta unita domina su tutta la collezione, inframmezzata da intarsi a pois e in fantasie astratte.

Protagonista assoluta della collezione è la vita alta che, unita ai volumi sproporzionati di spalle e maniche, sposta l’attenzione della figura verso l’alto, sottolineando i giochi geometrici di semicerchi, coniche e triangoli e le sovrapposizioni asimmetriche di giacche, gilet e cappotti. I tessuti scelti puntano anch’essi sulla semplicità e i contrasti: lana cotta, fantasie a spina di pesce, seta devorè e cotone fanno da padrone.

A suggellare il look minimalista degli abiti, ecco cinture sottili e a vita alta, tronchetti, sandali e borse a portafoglio nei colori basic della collezione. La selezione delle calzature, realizzate artigianalmente in struzzo, cocco e lucertola, si avvale anche delle creazioni di Lincoln NY, e conferisce un’aria retrò allo stile scarno dei capi.

Tra i nuovi talenti Dmoda, COVHERlab rappresenta sicuramente una novità su cui puntare. Per chi volesse dare un’occhiata dal vivo alla collezione, lo store è situato a Roma in via del Pellegrino 127.

di Federica Italiano


Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *