The kitchen of Fashion. Percorsi speziati tra moda e culture

Se siete amanti del design ricercato e dello charm che non rifiuta punte di estro; se siete, inoltre, particolarmente cedevoli alle seduzioni della cucina delicata e inconsueta, c’è un posto che potrebbe realizzare i vostri sogni più di ogni altro. Non è una produzione della fantasia! Stiamo parlando di “The Kitchen of Fashion”: uno show-room torinese dove è possibile trovare una molteplicità di stoffe, abiti e accessori, presentati rigorosamente da brands di nicchia.

Anima e fondatrice dello show-room è Antonella Bentivoglio d’Afflitto. Napoletana d’origine, vive a Torino da tempo. Specializzata nell’ambito del marketing e delle comunicazioni, vanta una lunga esperienza nel mondo degli eventi e della pubblicità. Dal 2007, anno in cui inizia l’esperienza di The Kitchen,  la Bentivoglio può definirsi una creative fashion director. I luoghi parlano chiaramente di chi li crea e di chi li vive. The Kitchen of fashion, spirando una buona dose di eleganza e creatività, lascia intravedere i progetti di una personalità poliedrica e raffinata.

Il nome viene dal perfetto connubio delle maggiori passioni di Antonella: moda e cucina. Amante di tessuti e materiali poco consueti, nutre una particolare predilezione per il buon gusto. Il suo amore per ingredienti delicati e inusitati si sposa con la sua continua ricerca di originalità e la conduce a sperimentare ricette inedite dal sapore inaspettato. Così, tra un abito e l’altro, tutti rigorosamente made in Italy, è possibile abbandonarsi ai piaceri del palato.

Il fashion apartment , offre la possibilità a chiunque vi si rechi di poter selezionare i tessuti preferiti per creare abiti esclusivi. La padrona di casa consiglierà stoffe e proporrà abbinamenti esatti anche a chi volesse trasformare un vestito vecchio nel capo dei suoi sogni.

Punta di diamante dello show-room sono i temporary events. Piccoli incontri a invito in cui viene data agli ospiti la possibilità di scoprire le creazioni di artisti che condividono con l’organizzatrice la voglia di evadere da linee troppo frequentate. Originalità e tradizione: questi gli imperativi che guidano ogni iniziativa. L’ obbiettivo principe è quello di recuperare le radici per costruire un nuovo futuro, per dirla con le parole della Bentivoglio.

Dal 21 novembre scorso il salone sta tenendo una mostra finalizzata all’esposizione di articoli prodotti da sette marchi tutti da scoprire. Si tratta di un evento volto a promuovere lo Slow fashion italiano. Gli itinerari, tra abiti, bijoux e accessori, sono affiancati da presentazioni di libri e incontri culturali di ampio genere. Il tutto è esaltato dal grazioso arredamento dello dello show-room, che sorge, peraltro, in un antico palazzo del ’600; cosa che indubbiamente concorre ad acuire il prestigio dell’ambiente.

Ottime fragranze accompagnano il cliente-visitatore nella visita, per far sì che i sensi tutti possano essere deliziati da questo trionfo di delicatezza e buon gusto. L’iniziativa sarà protratta fino al prossimo 23 dicembre. Ergo, chi desiderasse acquistare per Natale regali originali, procuri presto l’invito per il Côté Fashion in un cortile e si disponga a cedere ad un numero sorprendentemente elevato di tentazioni.

di Elisiana Fratocchi


Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *