Moda in Italia. 150 anni di eleganza.

Nell’ambito dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia, uno degli eventi più attesi è sicuramente la mostra ‘Moda in Italia. 150 anni di eleganza’.

Che lo stile italiano nel mondo sia noto e riconosciuto per qualità e ingegno è cosa risaputa, ma questo non è iniziato con i grandi nomi della moda, ma già in passato personaggi come Gabriele D’Annunzio, come la regina Margherita o la marchesa Casati spiccavano in ambito internazionale per lo stile, per l’eleganza o per il guardaroba eccentrico, spesso elementi che li hanno resi figure iconiche anche ai giorni nostri.

Per raccontare questo viaggio nello stile italiano dal 1861 ad oggi, che tocca gli esperimenti del futurismo, il look delle nostre dive del cinema e i grandi stilisti contemporanei, sono entrati in campo un premio Oscar e il direttore dell’edizione italiana, amatissima nel mondo, di Vogue: Gabriella Pescucci e Franca Sozzani.

Il nucleo principale dell’esposizione sarà costituito dagli abiti della prestigiosa collezione della Sartoria teatrale Tirelli, mentre per l’ultimo cinquantennio, ad essi s’aggiungeranno abiti realizzati dai principali stilisti italiani contemporanei.
Quindi la mostra si preannuncia come un vero e proprio ‘must-see’ per ogni fashion addicted che si rispetti!
Io sono sì curioso di ripercorrere le tappe dell’italian style che dagli anni ottanta ad oggi ha riempito le pagine delle riviste internazionali e ha reso la moda una di quelle voci importanti del fatturato economico della nostra penisola, ma sono ancora più interessato ad andare a scoprire le radici di tutto questo, fondamenta che partono ben prima dell’avvento della Repubblica nel 1946, come già ad esempio ci avevano raccontato Mario Lupano e Alessandra Vaccari nel loro ‘Una giornata moderna. Moda e stili nell’Italia fascista’.
Per cui non vedo l’ora di scoprire costumi d’epoca, riallacciare storie un po’ dimenticate, ma appartenenti al background culturale comune, anche grazie ad un allestimento che ricorrerà ad un insieme di apparati visivi e sonori in costante dialogo con gli abiti esposti.

La mostra, che si terrà nelle Sale delle Arti della Reggia di Venaria (To) (www.lavenariareale.it), inaugurerà solo a Luglio, (per la precisione sarà aperta dal 23 luglio all’ 11 dicembre 2011), ma già ora vi posso mostrare le foto di alcuni capi che saranno esposti.

Enjoy!


Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *