Pasqua 2011. Tutte le idee per un finesettimana alternativo

Sperimentazione  e inusualità per il prossimo ponte di Pasqua. Ecco alcuni suggerimenti per trascorrere qualche giorno in modo inaspettato e scoprire un modo alternativo di vivere le vacanze primaverili.

1) Tour enogastronomico: tra le regioni più affascinanti da raggiungere con molta facilità la Toscana è  sicuramente una delle mete ideali. Incantevoli borghi brulicanti di vita, scorci selvatici e una propensione alla buona cucina e alle buone maniere che non vi lasceranno insoddisfatti. Provate a fare un tour per le terre di Montepulciano, Pienza e Chianciano. Tra i borghi semideserti che affollano colline inaccessibili scoprirete un tripudio di colore, sapori e odori indimenticabili. Visita consigliata: Monticchiello. www.monticchiello.org

2) Ecoviaggi e itinerari naturalistici: Parchi Nazionali e Oasi in Italia ne troverete di interessantissimi. Diverse tipologie per diversi landscape. Parchi di montagna e di mare come in Aspromonte, Sila o Costa Viola in Calabria, o in pianura, Parco Nazionale Del Circeo nel Lazio o il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, ne esistono di interessanti. Visita Consigliata: sito http://www.parks.it dove troverete una dettagliata lista dei parchi italiani più vicini ai vostri gusti.

3) Turismo ferroviario:  una soluzione singolare e eccentrica per organizzare un finesettimana divertente. Prendete il treno e attraversate campagne, montagne e scogliere comodamente seduti su un treno turistico, ovviamente alle fermate indicate potrete organizzare delle escursioni più approfondite. Da visitare per info Ferrovie turistiche Italiane

4) Turismo Equestre: Se i cavalli vi appassionano e volete avvicinarvi con tranquillità a questo genere di avventura, scegliete un finesettimana in agriturismi provvisti di maneggi o convenzionati con dei maneggi nelle vicinanze. Il turismo equestre sta diventando una delle mete preferite dai giovani italiani ma anche dagli stranieri desiderosi di entrare in contatto con la natura in un nomo alternativo. Da visitare per info turismo equestre.com

5) A casa in terrazzo. Per chi non volesse muoversi dal proprio rifugio senza rinunciare ad una gita fuori porta ecco come rendere il proprio terrazzo una incantevole location da pic-nic. Immancabile una tovaglia a quadri bianca e rossa, un cesto in vimini con accessori vintage style, lampade e/o porta candela rigorosamente bianche, cuscini in cotone o canapa color corda, cassetta di legno con piantine di margherite multicolore da utilizzare come centrotavola. Consiglio di cucina? Una frittatina di cipolle,  sfogliatina di patate e Peperoni al forno con olive nere e capperi.

Consigli per gli arredi su http://www.picnicfashion.com


Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *