Problemi di taglia? C’è MyBestFit, il body scanner elettronico

La taglia ingrassa? Siamo noi a prendere peso o è colpa della differenza di misure tra un Paese e l’altro?
Andare in giro a fare shopping è certamente un piacere che spesso amiamo concederci, ma in alcuni casi può rivelare brutte insidie.  Ad esempio scoprire che la taglia di un capo che stiamo per acquistare non corrisponde alla nostra. E se quello della bilancia rimane comunque un incubo ricorrente, niente paura: da oggi la tecnologia ci viene incontro.

Attraverso dei  ‘body scanner elettronici’, che assomigliano a quelli degli aeroporti. Questi apparecchi sono in grado di prendere le misure di ciascuno, suggerendo anche come adattarle meglio ai diversi marchi, per trovare il vestito giusto. E’ così che nasce MyBestFit: una cabina circolare che in pochi secondi,  con l’aiuto di un lettore ottico, registra fino a 200.000 misure del corpo, dal girovita alla circonferenza della coscia.

In seguito,  le confronta con il suo database all’interno del quale  sono registrate le misure utilizzate da importanti brand come American Eagle, Brooks Brothers , Gap, Guess, , Levi’s. Grazie a questo rapido sistema, è possibile ottenere  informazioni sulle taglie dei capi d’abbigliamento e sapere perfino in quali negozi si trovano quelli più adatti. E i rivenditori pagano un compenso ogni volta che compaiono nei risultati.
Si tratta di un sistema che è stato bene  accolto in molti negozi  newyorkesi e sicuramente entro l’anno questi scanner cominceranno a essere comuni negli shopping center di tutti gli Stati Uniti. E nel frattempo, si continua a pensare a diverse iniziative per identificare una misura comune, fino ad arrivare al superamento del concetto di taglia, nell’ottica di andare incontro alle differenti esigenze personali di ognuno.

di Anna Maria Possidente


Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *