Tempo di novità all’interno del Fashion System

Cambi di gestione, trattative per vendere e acquistare brand più o meno famosi: a partire dall’anno prossimo, il fashion system subirà cambiamenti significativi. Già da quest’anno, infatti, è iniziata una vera e propria rivoluzione, che coinvolge le firme più in vista nel panorama mondiale della moda: in pratica, si tratta di dover dover prendere importanti decisioni riguardo al proprio futuro.

La questione che accomuna un po’ tutti è l’entrata in gioco della finanza nel settore della moda, che ormai ne influenza decisioni e scelte. Ad esempio, la maison Ferrè, da poco entrata a far parte del Paris Group, per le sfilate di moda maschile a Milano dal 18 al 21 giugno prossimo ha deciso di cancellare la propria passerella dal calendario ufficiale della Camera Nazionale della Moda. A sostituire la sfilata, ci sarà una presentazione tecnica dedicata esclusivamente ai compratori. Il motivo di questa scelta è il mancato rinnovo del contratto con gli stilisti attualmente in carica, che già dalla prossima collezione non collaboreranno più con la casa di moda. E naturalmente, già si attendono i nomi dei successori; oltre a personaggi altisonanti, come John Galliano, si fa avanti anche l’ipotesi di stilisti italiani: Gabriele Colangelo, Marco De Vincenzo, Alessandra Facchinetti e Francesco Scognamiglio, solo per fare alcuni esempi.

La stessa questione di passaggio di consegne interessa il marchio Dior, di cui ancora non si sa a chi verrà affidato il potere in ambito creativo.
Il fatto certo,  in questo periodo di profondi mutamenti, è che la gestione dei marchi è sempre più difficile per diverse ragioni. Non ultima, la diffusione del commercio online, che ha praticamente costretto tutti a rendere le cose molto più veloci, con ripercussioni sulla vecchia maniera di amministrare le griffes.

Anna Maria Possidente


Redazione DModa

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *