Frangia, caschetto, Shatush e Permanente. Le tendenze e i Consigli per l’Estate 2011

Si sa, possiamo sfoggiare qualunque firma, ma non c’è abbigliamento che tenga quando il capello non va. È d’obbligo, quindi, tenersi aggiornate sulle ultime tendenze e novità  per un hair style impeccabile, ma mai scontato.

Per le affezionate della lunga chioma al vento potrebbe essere giunto il momento di “darci un taglio” : che sia carrè o che sia scalato infatti, questa è la stagione del  caschettoGiorgio Nardi, uno dei maggiori esperti dell’hair style sulla piazza romana, ci ha aperto le porte del suo salone a piazza Istria e ci ha spiegato che, contrariamente a ciò che succede di solito, quest’anno in molte hanno deciso di rinunciare alla lunga chioma estiva per  tagli corti e dalla forte personalità.

Ad accompagnarli, quasi sempre una frangia ricca e dalla struttura pesante che, ponendosi in contrasto con la leggerezza dello scalato, crea quel dinamismo che incornicia e adorna anche un viso struccato.

Sfumature e naturalezza sono invece le parole d’ordine quando si parla di colori: Giorgio Nardi predilige nuances che vadano dal dorato al nocciola, purché non “sappiano di parrucchiere”.

Per le fedeli al colpo di sole, la recentissima novità, sempre all’insegna del stile nature, è lo Shatush. Si tratta di una tecnica che consente di evitare il solito effetto “strisciata” del tradizionale colpo di sole e ottenere finalmente  quell’effetto “fine agosto” del tutto naturale. Il metodo di lavorazione è elaborato (i capelli vengono prima tutti cotonati e poi viene applicato il decolorante), quindi evitate di affidarvi a mani inesperte.  Se state pensando che sia inaccessibile economicamente, vi sbagliate: oltre ad avere un costo leggermente inferiore a quello dei tradizionali colpi di sole, il trattamento non ha un effetto vincolante in quanto viene eliminato il problema dell’effetto ricrescita.

Altra novità del periodo è la rivalutazione della permanente.  Anche se il procedimento chimico è rimasto lo stesso, oggi è molto meno aggressiva e soprattutto , come ci spiega il sig. Nardi, può essere fatta in maniera “parziale”: questo significa che il trattamento non rovina la punta del capello, ma serve solo a dare volume alla radice. Il risultato è molto efficace e non è aggressivo, allineandosi così  alla filosofia dell’hair styler di massimo rispetto per la struttura del capello.

Personalità decisa e forti contrasti nel taglio per stupire, colori caldi e luminosi per incantare, metodi naturali per rispettare la salute del capello: queste le imprescindibili linee guida per affrontare la calda stagione del 2011.

Di Giorgia De Nora

Si ringrazia Giorgio Nardi per la sua cortese collaborazione.

Redazione DModa

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *