Vecchie e nuove tendenze. L’ombelico torna di moda

L’ombelico torna di moda. La prima volta fu negli anni ’60, quando a mostrare una parte di addome nudo furono gli hippies; il trionfo una ventina di anni più tardi, intorno alla fine degli anni ’90, quando ragazze più o meno giovani tornarono a mostrare una delle parti del corpo più difficili da mettere in risalto. Insomma, scoprire la pancia è ormai da tempo entrato a far parte del modo di vestire di molte donne.


Roberto Cavalli

Tuttavia, il ritorno di questa tendenza porta con sé delle novità. A partire dalla definizione del ‘punto vita’: che  si decida di indossare una gonna, un paio di jeans o di shorts, l’importante è che salgano almeno un paio di dita sopra l’ombelico. Una serie di accorgimenti, in pratica, per essere fashion ma allo stesso tempo evitare di mostrare una parte del proprio corpo che tende a non essere sempre tonica.

Alberta Ferretti

Angelo Marani

Lo stesso discorso vale per gli abiti da sera che, in molti degli abiti disegnati per l’estate ormai alle porte, si caratterizza per i tagli all’altezza delle costole e oblò sotto il seno. La regola di base è una sola: non servono grandi scollature per essere sensuali.

Bastano pochi centimetri di pelle nuda.

di Anna Maria Possidente


Redazione