PRE-COLLEZIONI UOMO PRIMAVERA ESTATE 2012. Da MILANO a PARIGI

Presentate a Milano e a Parigi le pre-collezioni uomo Primavera-Estate 2012. Nel corso delle molteplici sfilate delle più grandi maison delle capitali della moda alcune proposte spiccano e ci indicano la strada ai trend della prossima stagione estiva.

A Milano l’uomo delle Primavera-Estate 2012 si concede un ritorno all’abito classico, senza rinunciare ad un tocco di stravaganza. Vivienne Westwood ha presentato un uomo sulle tinte del grigio. Abiti leggeri e pantaloni alla turca comandano la scena, cinte di corde intrecciate stringono il bacino formando pieghe a sacco, stile trasandato chic che sottolinea, come se ce ne fosse bisogno, l’eccentricità della stilista inglese.

La maison italiana Giorgio Armani premia la classicità dell’uomo. Palette di colori che spazia dal blu al grigio, al turchese per i blazer doppio petto. Anche per Armani il tessuto è morbido e non manca il pantalone alla turca elegante e chic, abbinato a mocassini da yacht e maxi bag tono su tono.

Must have della stagione primavera estate prossima la pelle conquista anche l’uomo, aggressivo e trendy, firmato Versace. Rivisitazione del concetto di abito per eccellenza, Donatella Versace sostituisce i bottoni delle giacche con cinghie, formando una chiusura a portafoglio, e facendo del classico pantalone un richiamo della giacca, utilizzando gli stessi inserti a cinghie anche sui laterali degli stessi.

A Parigi Hermès presenta  un uomo che fa della leggerezza dei tessuti  una certezza, giacche doppio petto, tagli sartoriali si immergono nelle tinte tenui del blu, del turchese e dell’ocra, conservando una eleganza primigenia e rimanendo sempre fedele al suo mood.

Raf Simons divaga sul binomio classe-stravaganza, facendo dell’abito nero il punto di partenza per infinite rielaborazioni, ora un contrasto del tutto originale nella fantasia scozzese,  ora proponendo capi opere d’arte frutto originiale dalla mente del genio visionario.

Lanvin traccia due dei trend più contrastanti,  il fascino dell’uniforme nei completi  in pelle, in tessuto tecnico, lurex e negli stivali marines con quello più fresco ed estivo degli abiti in jersey e cotone, osando anche negli accenni di colore lontani dal mood militar (giallo ocra, carta da zucchero, corallo, bordeaux, viola )

di Simone Riccioli


Redazione