Cristiano Burani. Largo ai giovani alla Milano Fashion Week

Linee grafiche decise e rigorose come inserti geometrici su forme bilanciate e sartoriali, sono queste le coordinate della collezione del brillante Cristiano Burani. Il casual si mescola a soluzioni raffinate. Righe tecniche elasticate creano un tessuto da abbinare a fluido chiffon per abiti double face dall’appeal femminile. Ricami tridimensionali come pennellate di inchiostro in giochi di raffinate trasparenze.


Pitone decolorato e tinto abbinato a morbido camoscio si contrappone a seta impalpabile.

Focus su braccia e gambe svelate con discrezione da spacchi profondi e oblò di organza.

Superfici matt, ricami bold per look policromatici dall’effetto emozionale ed espressivo. Cap bicolori come rielaborazioni couture di elementi sportivi.


Colori

Pesca, limone, illuminati da flash di arancione e stilizzati con inserti di nero e bianco assoluto.
Rosso. Blush in tutte le sfumature: dal cipria al tortora.

Materiali
Organza e chiffon tecnico di seta, uniti e ricamati. Crepe Cady di viscosa-seta. Pitone lucido, decolorato e tinto. Camoscio. Balze di elastico ricamate à jour.
Accessori
Shopping in camoscio e pitone lucido. Sandali e micro cinture in nappa e pitone lucido. Caps in cady bicolore e inserti ricamati.
Pelliccia in visone.
HAIR Olivier Lebrune per L’Oreal Professional
MAKE UP Jabe per Lancome
PELLICCE Albertalli per Cristiano Burani
SCARPE Guido Sgariglia per Cristiano Burani


Redazione