Premio Raffaello: tra i vincitori il talento DModa Alessandra Carrer

La seconda edizione del Premio Raffaello, Eccellenze del Made in Italy, conclusasi il 24 settembre scorso con la serata di Gala organizzata al Palazzo Produttori di Fermo, ha decretato cinque vincitori: Beppe Angiolini, Franz Botré, Valeria Mangani, Tommaso Rossi e Renato Balestra.

Molto interessanti sono stati gli interventi del Presidente di Giuria, Gianni Renzi, esempio di una imprenditoria che valorizza ed è valorizzata dal Made in Italy, e del Presidente dell’ITPI, Walter Martini, testimone, a 90 anni superati, della forza d’animo, dell’ energia e della vitalità che vale spendere per una causa come quella della promozione, tutela e valorizzazione del Made in Italy.

La grande novità di questa edizione è stato il Premio Giovani, riconoscimento assegnato a sette giovani italiani che si sono distinti per creatività e manualità. Ed è con grande orgoglio che DModa segnala la vittoria di uno dei talenti di cui vi abbiamo parlato e che ha partecipato anche al grande evento organizzato per la Vogue Fashion’s Night Out, Roma New Generation: stiamo parlando di Alessandra Carrer.

Classe 1976, nata nella provincia di Treviso, Alessandra ha alle spalle una lunga esperienza fatta di studi di sartoria e modellismo, che l’ha portata poi nel 2010 a diplomarsi in stilismo presso l’Accademia del Lusso. Il suo obiettivo è sempre stato quello di creare un abbigliamento semplice, moderno, ma anche sofisticato. Le sue Jack Bags sono qualcosa di veramente innovativo: borse che diventano capispalla, capispalla che si trasformano in borse senza che si possa mai sospettare la loro doppia identità.

Congratulazioni di cuore quindi ad Alessandra Carrer e agli altri giovani vincitori del Premio Raffaello:  Luca e Fabio Litrico, Giampiero Gemini, Ida Catapano, Pamela Quinzi, Donata Napoli, Donatella Scipioni.

Vanessa Cappella


Redazione DModa