La FIORUCCI fa causa al giovane designer GABRIELE FIORUCCI

La multinazionale giapponese Edwin Co. Ltd, proprietaria del marchio Fiorucci, minaccia di citare in giudizio il giovane designer Gabriele Fiorucci ed appare subito come la lotta impari del gigante Golia contro il giovane Davide.
Gabriele Fiorucci triste e rammaricato, dice: “ma davvero si può chiedere a qualcuno di smettere di esistere?”
“Il mio non è un nome d’arte e con Elio (Fiorucci) non è mai accaduto nulla, anzi l’ ho sempre stimato come un grande maestro e i suoi angioletti sono stati il leitmotiv della mia infanzia, ma oggi la Edwin Co. Ltd minaccia di citarmi in giudizio per sfruttamento del nome. E non è certo vero, io mi chiamo così e questa è una causa ingiusta.”
Lo Studio Legale Lucchese e Sclano , che difende Gabriele Fiorucci, sottolinea, che “questi signori hanno già perso una causa contro Elio Fiorucci e oggi vorrebbero imporre al nostro giovane cliente, addirittura di rinunciare al proprio nome e cognome”.
Il seguito, lo vedremo in tribunale. Per ora non possiamo fare altro che sostenere la causa del giovane talento e augurargli una lunga vita nella moda portando avanti il proprio nome.


Redazione