Tendenze FW 2012-2013. Avanguardie artistiche

ELSA SCHIAPARELLI

ELSA SCHIAPARELLI

Suggestioni artistiche, dal Surrealismo all’Astrattismo, per la moda invernale

MOSCHINO CHEAP AND CHIC

MOSCHINO CHEAP AND CHIC

Una full immersion nell’arte, come fashion trend per la stagione A/I 2012-2013. Tra suggestioni surrealistiche come non si vedevano dai tempi della celebre collaborazione tra Elsa Schiaparelli e Salvador Dalì e ispirazioni avanguardistiche, il connubio tra moda ed arte non è mai stato tanto forte come in questa stagione.  Dettagli surrealisti hanno contraddistinto le passerelle, da New York a Milano. Dall’ironica pochette disegnata da Alessandro Dell’Acqua per N. 21 alle ispirazioni artistiche viste anche a New York, da Diane von Furstenberg, o a Milano, da Moschino Cheap and Chic.

N21 pochette

N21 pochette

Mani e dettagli anatomici sbucano da ironiche pochette o da accessori e abiti. Dettagli che, da soli, creano un mood onirico e di grande impatto scenico e visivo.

Sportmax

Sportmax

Ma il surrealismo non si ferma qui: anche finte silhouette disegnate  –per la gioia anche dei fisici meno filiformi- irrompono sulle passerelle, da Sportmax alla collezione di Victoria Beckham. E, ancora, un ritorno all’arte, anche astratta: non si vedeva dagli anni Sessanta, quando monsieur Yves Saint Laurent (seguito, recentemente, da Diane von Furstenberg) dedicò un capo ad uno dei più grandi esponenti dell’arte moderna (il Mondrian Dress). Ecco abitini a trapezio che ricordano l’astrattismo, e stampe optical che omaggiano la Pop Art.

Victoria Beckham

Victoria Beckham

YSL

YSL

DIANE VONFURSTENBERG

DIANE VONFURSTENBERG

YSL

YSL

Che la moda fosse espressione artistica lo sapevamo già, ma adesso potremo indossare delle vere e proprie opere d’arte. Il caro vecchio Oscar Wilde, l’esteta per antonomasia, aveva già capito tutto, quando diceva: “O si è un’opera d’arte o la si indossa”.

E noi lo prendiamo alla lettera!

 di Chiara Caputo

 

 


Redazione