Se ne andava 30 anni fa Grace Kelly

Il mito, l’attrice hollywoodiana, la principessa, l’icona di stile. Moriva nel 1982 Grace Kelly.

Ineguagliata classe e bellezza angelica, ma anche un temperamento forte e una vita fatta di scelte radicali.

A trent’anni dalla sua prematura scomparsa, avvenuta a causa di un incidente automobilistico, il 14 settembre del 1982, Grace Kelly resta ancora oggi un mito ineguagliabile.

Nata nell’upper class americana, dapprima modella e poi attrice per film rimasti nella storia del cinema, musa di Alfred Hitchcock, che la battezzò ‘ghiaccio bollente’ per la sua algida bellezza, Grace Kelly è stata ed è ancora oggi un’icona di stile immortale.

Le sue mise hanno fatto scuola, la sua classe anni Cinquanta è entrata nella leggenda: dalle ampie gonne a ruota di taffetà agli splendidi abiti creati per lei da Edith Head per film come “Caccia al ladro” e “La finestra sul cortile”, alla mitica Kelly dedicatale da Hermès, Grace Kelly fu rappresentante più emblematica della femminilità anni Cinquanta.

Altera, dalla bellezza mozzafiato eppure irraggiungibile, mai eccessivamente appariscente, sempre estremamente sofisticata, il suo stile sobrio rispecchiava la sua personalità.

Non solo l’attrice, l’icona di stile, ma anche una donna con valori forti e radicati, come dimostrò la rinuncia ad Hollywood per la famiglia -non solo questione di protocollo, ma scelta consapevole di una donna che ha sempre amato la famiglia. Degno di menzione anche il suo fortissimo impegno sociale, al quale non venne mai meno per tutto il corso della sua vita.

La splendida principessa si prepara a rivivere in un film di prossima uscita, per la regia di Olivier Dahan. Sarà Nicole Kidman a vestire i panni dell’attrice premio Oscar. Stessa bellezza algida, ma sarà davvero difficile emulare tanto stile.

di Chiara Caputo


Redazione