Il Sol Levante è a Milano Sfilano i nomi, tra chi stupisce e chi non convince. Fashion Trend principale: Oriente

Si sono aperti i battenti della fashion week milanese.

Il mood principale arriva da lontano.

Ecco infatti una vera full immersion orientale, tra kimoni e stampe: la moda per la prossima P/E ci vuole geishe.

Da Prada a Etro, è Oriente-mania, per i primi nomi che hanno calcato le passerelle meneghine.

Prada

Prada

Inversione di marcia, rispetto alla collezione precedente, per Prada. Fuori dagli schemi, la sua donna geisha non convince, ma stupisce. Una collezione minimal con maxi stampe origami: mini kimoni su look total black.

Prada

Prada

Kimoni visti anche da Etro, fedele alla sua tradizione, con stampe floreali o righe marinière.

Etro

Etro

Etro

Etro

Broccato con decorazioni floreali orientaleggianti e collo alla coreana anche su abito da sera, da Roccobarocco.

Roccobarocco

Roccobarocco

Roccobarocco

Roccobarocco

Voci fuori dal coro, Alberta Ferretti, che presenta una donna sirena, nelle sfumature del turchese e del blu.

Alberta Ferretti

Alberta Ferretti

Wild mood da Angelo Marani, con ispirazioni tribali e stampe jungle.

Angelo Marani

Angelo Marani

Colori fluo da Gucci, con maniche a campana, tagli a trapezio e pantaloni palazzo, o caftani minimal.

Gucci

Gucci

Oversize da Max Mara, con stampe tartan.

Max Mara

Max Mara

Minimalismo e stampe, con richiami all’arte classica, da N. 21.

N. 21

N. 21

 

N. 21

N. 21

Ricorda Brooke Shields in “Pretty Baby” la collezione di Blugirl: tanto pizzo sangallo per un’innocenza retro

Blugirl

Blugirl

Spudoratamente anni Ottanta Paola Frani, mentre i gettonatissimi anni Sessanta riappaiono da Moschino: una donna deliziosamente swinging, con elmetto d’ordinanza, impunture a contrasto e linee a trapezio, per un look molto ironico e quasi cartoonesco.

 

Paola Frani

Paola Frani

Moschino

Moschino

Milano è ancora da bere?

 

 

 

di Chiara Caputo


Redazione