Style Icon. Iris Apfel

 Eccentrica come poche, creatrice di uno stile unico. L’ultima icona di stile contemporanea.


Uno scricciolo, gli irrinunciabili occhiali extra large con montatura nera, le mise esagerate, una personalità scoppiettante: Iris Apfel, classe 1921, è la prova vivente di come la creatività, una buona dose di eccentricità e tanto carattere, allunghino la vita. Arzilla novantunenne, newyorkese di origine russa, una brillante carriera come arredatrice di interni e storica dell’arte alle spalle, Iris Apfel è l’ultima vera icona di stile contemporanea.

Costantemente sopra le righe, una passione innata per le sue mise scenografiche, la capacità di esprimere in arte il suo modo di essere. Definita “Uccello raro della moda”, dal titolo della mostra dedicatale dal Met, Metropolitan Museum of Art di New York, nel 2005; collaborazioni con nomi illustri della moda, una linea di gioielli a suo nome, il genio fashion della Grande Mela continua a sorprendere.

Profana della moda (incredibile, ma vero!), studi di interior design alle spalle, Iris Apfel è un guru della moda inconsapevole. Genuina, nei suoi outfits eccentrici ed esagerati, che si sposano perfettamente con la sua personalità.

Notata da Ralph Lauren, maestro di stile born in the USA, e da Dries Van Noten, immortalata dall’obiettivo di fotografi del calibro di Bruce Weber, musa per MAC, che le dedica una collezione di makeup (alla veneranda età di 90 anni, repetita iuvant!); lo stile di Iris Apfel non passa di certo inosservato. Un’iperbole, quasi barocca, di stampe, colori accesi, sovrapposizioni, e gioielli.

E sono proprio i suoi eccentrici gioielli a segnare il suo esordio come fashion designer: nell’ottobre del 2011 il lancio della sua collezione per yoox.com. Pezzi unici realizzati in materiali particolarissimi, come legno, pietre, resine, fossili: sanno di lontano, di esotico e lusso. Irriverente, eclettica, spumeggiante, ogni uscita pubblica di Iris Apfel è attesa con ansia, ogni outfit riportato dai tabloid.

Dal pied-de-poule al tapestry, dal total black al fluo, fino all’amato etno-chic, sapientemente mixato ad abiti haute couture: Iris inventa, crea, gioca con la moda, con entusiasmo ragazzino.

Nostalgica doc – convinta com’è che oggi non esista più il concetto di stile col quale è cresciuta – la Apfel riesce ad essere allo stesso tempo geniale trendsetter. Una vita emozionante ed avventurosa, come i suoi tanti viaggi per il mondo, che la aiutano nel definire il suo stile, così intriso di elementi esotici; creatrice, col marito Carl Apfel, della Old World Weavers, che produceva tessuti di pregio, amati dalle star dell’epoca.

Iris eccelle in tutto ciò che fa, a partire dall’interior design, arrivando ad arredare la Casa Bianca per nove diversi Presidenti degli Stati Uniti d’America. L’ultima avventura, il lancio di una nuova linea di borse, denominata “Extinctions”. Capretto e mongolia i materiali; rigorosamente vintage, le tinte, come il turchese delle fodere interne, il verde smeraldo, l’arancio. Eccentriche e sofisticate, proprio come la neo designer.

di Chiara Caputo


Redazione