Officine Ferri Off. A Roma un nuovo spazio per i giovani designer

Apre il 30 novembre Officine Ferri Off, su via Appia Nuova, nei pressi di piazza San Giovanni,  lo spazio dedicato a nuovi brand di ricerca e giovani designer. Un open space rinnovato, unendo  ferro, legno, cemento, propone capi dalle linee originali, dalle forme geometriche pure, dai tagli non convenzionali. In un’atmosfera post-industriale vengono proposti abiti sofisticati e di ricerca, cappe trasformabili e sovrapposizioni di tessuti esclusivi. Abbigliamento, accessori, calzature sono pensati per uomini e donne  sicuri di sé e ricchi di personalità, che amano essere unici e particolari in ogni occasione. Declinazioni dal grigio ferro all’antracite, colori fuori dal tempo, sperimentazioni di nuove fibre, tessuti speciali e hi-tech, sono frutto di un’attenta selezione.  Le ispirazioni sono dichiaratamente giapponesi, ma  le realizzazioni sono sartoriali e Made in Italy.

La selezione propone le linee di  Alessandra Marchi,Giovanni Cavagna, Malloni, Masnada, Giorgio Brato, Sonia Speciale, Officine Creative.

Officine Ferri Off, per la serata di apertura ospiterà gli abiti scultura di Tiziano Guardini. Il giovane designer romano è il primo ospite di un calendario di eventi che propone  una serie di esposizioni di artisti, creativi e designer, che lavorano sul confine arte/moda. Abiti scultura, serie limitate, pezzi unici occuperanno l’area dedicata alla ricerca dello showroom. Realtà nuove hanno così la possibilità di trovare spazio su Roma.  In esclusiva per  l’opening di Officine Ferri Off una coinvolgente performance  live di jazz manouche, eseguito da uno dei maestri di questo genere: Miraldo Vidal e la sua band.



Redazione