James Hock. Dalla scena fringe di Londra le soluzioni ss 2013 del designer malese

Nasce in Malesia il designer James Hock e si laurea presso il Macquarie University di Sydney. Ha lavorato per breve tempo come un revisore dei conti prima di prendere la decisione di trasferirsi a Londra, dove ha guadagnato fama grazie al suo aspetto iconico e ad un senso dello stile impeccabile, lavorando nella scena dei club fringe di Londra, per diventare poi uno tra i designer emergenti da tenere d’occhio.

Ha frequentato il Kensington and Chelsea College, per affinare le sue tecniche da autodidatta, e i suoi primi lavori hanno attirato molta attenzione e il plauso della critica, già a partire dal progetto finale Spleeping with Dali – una collezione fortemente strutturata, un viaggio attraverso uno stagno, che appare in TV in nylon, è stato esposto in Shoreditch House ed è apparso in numerosi editoriali.

James Hock - Spleeping with Dali Collection

James Hock - Spleeping with Dali Collection

Le sue collezioni lavorano su ampie riflessioni concettuali e rivelano sempre nuove possibilità interpretative, attraverso texture, forme e proporzioni. L’uso di materiale riciclato deriva dal suo amore per la personalizzazione e la sperimentazione con gli oggetti, anche banali. Forte la passione per l’artigianato, per le arti e mestieri, che sono spesso il fulcro del suo lavoro.


Redazione