Feste, cibo e calorie: i rimedi per tornare in forma

Il 2013 è arrivato e con lui anche un certo appesantimento post natalizio. Perché, diciamoci la verità, tra pranzi e cenoni in famiglia, tombolate tra amici e veglione di capodanno, in pochi possono dire di essere rimasti immuni ai peccati di gola. Ecco quindi che torrone, panettone e quell’irresistibile piatto speciale della nonna hanno trovato una comoda sistemazione sulla pancia e sulle gambe. Niente paura però: con un po’ di attenzione all’alimentazione, smaltire i chili di troppo accumulati nel corso della settimana sarà un gioco da ragazzi.

Regola numero uno. Per facilitare la depurazione è necessario bere più acqua. Bene anche le centrifughe di verdure (cetrioli, carote) e le spremute d’arancia. Ottimo il tè verde e le tisane.

Regola numero due. Diminuire i carboidrati ed eliminare (almeno per qualche giorno) il consumo di dolci. Le migliori alleate come al solito sono le verdure: in particolar modo, mangiare carciofi darà una bella mano al nostro fegato a riprendersi dallo stress dei ripetuti brindisi delle feste. Masticare semi di finocchio può aiutare a diminuire il gonfiore di stomaco. E quando la fame inizia a farsi sentire? Riso in bianco, tacchino alla piastra e insalatone sono il pasto ideale. A chiudere frutta di stagione, mentre la frutta secca è da evitare accuratamente. Bene anche gli yogurt, preferibilmente magri.

Regola numero tre. Ovviamente questo regime di depurazione non può non accompagnarsi al ritorno in palestra: bando alla pigrizia, il movimento è ancora una volta alleato essenziale per recuperare la linea perduta. E dopo la fatica per rilassare corpo e mente e liberare altre tossine, non c’è niente di meglio di una mega coccola fatta di massaggi, sauna e relax.

Dopodiché possiamo dirci davvero pronti ad affrontare con grinta il nuovo anno!


Redazione DModa