Milano Moda Uomo Fall Winter 2013/14. Spread… prova a prendermi!

Milano Moda Uomo dimostra grinta e stile nel combattere lo spread a colpi di lusso e creatività e corre veloce guardando al futuro senza voltarsi.

Neil Barrett

Neil Barrett

Monclear

Monclear

Degli abiti impettiti di cui i buyer faranno incetta son piene le collezioni: da Versace a Zegna passando per Gucci a Dolce&Gabbana gli uomini in completo impazzano nei toni del grigio, marrone e nero. Il prossimo inverno segnerà il grande ritorno del check che in misure micro e/o maxi ha inordito panni di lana leggerissima e piumoni oversize.

Versace

Versace

Gucci

Gucci

La lunghezza dei pantaloni varia a seconda dell’umore: corti da mozzare il fiato nelle gelide mattine di gennaio ad avvolgenti e confortanti per gli uomini più attenti ai  colpi di freddo. Da segnalare il grande comeback dei capi in pelle: dai completi su misura ai trench ai pantaloni tutto è in mortbida pelle di vitello.

Corneliani

Corneliani

Bottega Veneta

Bottega Veneta

Tendenza camicia abbonata fino al collo ma senza cravatta:  è stata gettata via come arcaico segno di potere ormai destituito. Al suo posto scarpe dalla para larga e affusolata per calciare all’occorrenza tutti i cattivi presagi dei maya ritardatari.

Dolce&Gabbana

Dolce&Gabbana

Ferragamo

Ferragamo

Grande qualità e sopratutto utilizzo di materiali poco eco ma molto expensive: volpe, coccoddrillo astrakan e chi più ne ha più ne metta. Maxi pull in cachemire, seta e angora.. meglio ancora se con dettagli in visone!

Antonio Frascadore


Redazione