22-24 giugno. Ritorna il White Milano. Anima cool della moda contemporary internazionale

immagine white giugnoDal 22 al 24 giugno 2013 White Milano ritorna in via Tortona 27, anima cool della moda contemporary internazionale, con nuove aree espositive articolate in un concept aperto, che valorizzano la scelta di proporre, accanto alle collezioni menswear più all’avanguardia, anche le più fresche e innovative news internazionali della moda donna.

In questa prospettiva il salone milanese ha messo a segno una collaborazione con Wok Store, una realtà retail nata nel 2007 che si è imposta per la selezione avant garde proposta nelle sue vetrine di via Col di Lana a Milano. Simona Citarella e Federica Zambon, owner dello store, sono le artefici di Wok Room, la nuova sezione di White strutturata con l’intento di diventare un polo catalizzatore per i buyer internazionali. L’area propone una selezione di 13 marchi di abbigliamento e accessori donna e uomo, tra i più gettonati dai fashion blogger di tutto il mondo e già presenti in alcuni multimarca di fascia alta. Sono: Simona Vanth, KTZ, Bag’N’Noun, Baggy Port, Vice & Vanity, Lucio Vanotti, Tothem, 8000eyewear, Uppercut, SuTurno, Tidwatches, Norsk Mand, Wood’d e Julian Zigerli.

Molte le new entry: Tsumori Chisato, per la prima volta a Milano con la preview p-e 2014 della collezione ammiraglia che calcherà le passerelle parigine nel calendario delle sfilate pap donna di settembre; LodenTal che ha scelto White per svelare la sua prima collezione estiva di giacche e giubbotti disegnati in collaborazione con la stilista e interior designer londinese Allegra Hiks.

Descente Dual-Ism Project, Petar Petrov, ma anche Pure, la capsule di calzature femminili prodotta da Ruco Line e disegnata dall’archistar Jean Nouvel e Phonz Says Black, la più “rock” delle collezioni di moda presenti oggi sul mercato, che sarà protagonista di un concerto-evento dei The Quincey, organizzato nel Garden di White domenica 23 giugno alle ore 18.00.

Un importante appuntamento fuori-salone è fissato per la sera di sabato 22 giugno alle ore 20.00. negli spazi di ProgettoCalabianaMilano, in via Arcivescovo Calabiana 6, ci sarà White Triple Party, con la sfilata menswear di Fabio Quaranta, la mostra di Silvina Maestro, la stilista uruguayana di stanza a Londra, allieva della St. Martin School finalista dell’edizione di gennaio 2012 del concorso Who’s On Next che presenta, in una installazione avant garde la sua nuova collezione p/e 2014 e la presentazione delle news KTZ a cura di Wok Store.

Tra gli eventi social più attesi della fashion week milanese si inserisce Massimo Alba che consolida la collaborazione con White organizzando la sera del 23 giugno, un light-dinner nel giardino di Casa Atellani, un complesso di interesse storico-culturale, poco distante dalla chiesa di Santa Maria delle Grazie.

Oltre a Massimo Alba sono tante e di prestigio le aziende che continuano a scegliere White per svelare le loro ultime collezioni, come Cat’s, Daks London, Roberto Collina, Care Label, CutuliCult, Riccardo Forconi, Ter et Bantine.

Nella sezione White Beauty, oltre alle presenze storiche come Aqua Bland e Meo Fusciuni, tra le novità dell’edizione di giugno si aggiungono due nomi di rilievo della profumeria artistica: Le Cult 1944 e Men’s Heritage.

Bastit, Augusto Titoni, Emiliano Lazlo, Andrea Verdura, Alessandro di Cola e Soul skin sono, invece, i protagonisti di A.I. Remove, la sezione dedicata alle giovani avanguardie dell’artigianato italiano scelte da Clara Tosi Pamphili per metterne in luce il nuovo e più autentico made in Italy, coltivato con passione nelle piccole fucine del Belpaese. La sezione ospiterà anche la mostra “No man’s land” con le calzature Barbanera create da Davide Dormino.

Uno spazio speciale ospiterà, infine, la collezione Dynamo Camp, la onlus che si occupa di dare uno spazio ricreativo ai bambini affetti da malattie croniche e gravi che ha creato magliette, giacche outdoor e T-shirt vendute per sostenere le attività dell’associazione nata a Limestre, in provincia di Pistoia.

Affermare la forte identità di una moda global, nata sulla strada, che i giovani sentono e conoscono attraverso canali alternativi, come la musica e i social media, ben lontani dalle logiche del fashion system. E’ questa la strategia che White ha adottato dall’edizione di giugno 2013, siglando la collaborazione con Wok Store, uno dei negozi più all’avanguardia dello street style internazionale. E’ un mondo parallelo alle griffe che si sta diffondendo in tutto il mondo e che White ha colto in tutto il suo potenziale penetrativo e di immagine”. Francesca Cella, neo-direttore generale di White Milano.


Redazione