WAX&STRIPES phylosophy per STELLA JEAN HOMME

StellaJean0550Il debutto della giovane stilista italo-hitiana nella moda maschile

Definire il profilo dell’uomo della prossima stagione ss 2014 è piuttosto difficile, ma è  evidente che il futuro della moda si concentra nell’innovazione dei materiali.

Degna di esempio è la nuova collezione  “Stella Jean Homme, presentata a Pitti Immagine lo scorso 20 giugno 2013.

Stella Jean Homme è stato uno dei nomi che hanno valorizzato il  programma “Pitti Italics”, l’iniziativa con cui Pitti Immagine promuove e supporta le nuove generazioni di fashion designer che progettano e producono moda in Italia, e che al tempo stesso possiedono già un grande appeal internazionale. Protagonisti anche per l’uomo,  l’artiginalità e l’universalismo,   diventano ora  simposio culturale, collage tra visioni ed espressioni di mondi lontani e diversi solo in apparenza. Sullo sfondo di un’immaginaria New York anni 60, arriva in passerella l’uomo dandy di Stella Jean. Fusione di culture, stili di vita, costumi, sono i protagonisti dello show.

stella-jean01 stella-jean03 stella-jean05

La moda ora si propone come porta d’ingresso alla scoperta di nuovi territori. Gli impeccabili tagli sartoriali, il rigore per le linee,  l’inevitabile camicia a righe dalla vestibilità slim , simbolo della tradizione italiana ed europea incrocia ora tradizioni lontane come la Guayabera, la singolare camicia cubana boxy a 4 tasche. Trench di ispirazioni british, blazer in tessuto canvas realizzato a telaio in Burkina Faso e pantaloni tagliati alla caviglia sono invece i  pattern vincenti della collezione.

“ Ho voluto realizzare una collezione innovativa ma al tempo stesso esplorativa e narrativa. Ho cercato di  raccontare attraverso l’artigianalità mondi e culture diverse che si incontrano, oggi,  in una Manatthan  contemporanea”. L’homme di Stella Jean punta alla non apparenza. “Con lo scopo principale di valorizzare l’importanza e la ricchezza inerente alla produzione culturale ed artigianale dei singoli popoli ho deciso di realizzare gran parte della mia produzione utilizzando tessuti realizzati in Burkina Faso da gruppi di tessitrici locali  organizzate in cooperative e aziende individuali ma gestiti e gestite dal programma di moda etica Ethical Fashion Initiative di ITC”. Proprio per questo motivo mi sento onorata della chance che Pitti Italics mi ha offerto per poter comunicare il mio messaggio etico culturale attraverso la moda.” Dal panorama toscano a quello romano, Stella Jean sarà presente  il prossimo 7 luglio 2013 alla sfilata Ethical Fashion promossa da Altaroma, dove presenterà a sua volta la donna 2014.

Restiamo in attesa delle novità e soprese che la designer porterà nella capitale.

Laura Savini


Redazione