New York Fashion Week. Delpozo, Chadwick Bell e Prabal Gurung. Tra minimalismo e Semi Couture

Minimalismo assoluto per Chadwick Bell che per la collezione Spring-Summer 2014 – presentata durante il secondo giorno della New York Fashion Week – punta su un’estrema pulizia delle forme e una palette cromatica ridotta all’osso. In passerella trionfa il black&white per completi e dress al ginocchio dalle silhouette ultrabasic, privi di qualsiasi orpello, nel segno di una femminilità sobria, mai urlata, ma esaltata da profondi spacchi e giochi di trasparenze.

Chadwick-Bell-NY-Fashion-Week-ss-14

Alla sua terza prova sulle passerelle newyorkesi, la casa di moda spagnola Delpozo porta in passerella una collezione che sembra guardare all’Haute Couture per studio delle forme, qualità dei materiali e ricchezza delle lavorazioni. Il direttore creativo Josep Font mescola sapientemente elementi della tradizione sartoriale e tecniche innovative; un mix che si traduce in uno stile sontuoso e raffinato, fatto di volumi ben strutturati ed ricami elaboratissimi realizzati con i materiali più disparati.

Delpozo-ss-14-NY-Fashion-Week

Rivisita lo stile fifties Prabal Gurung con una collezione che vuol rendere omaggio alla diva delle dive Marylin Monroe. Sensualità e sperimentazione vanno di pari passo: silhouette avvolgenti, drappeggi, fiocchi e ampie scollature sono enfatizzati dall’utilizzo di materiali estremi e innovativi – come satin gommato, techno tweed, tulle laminato e georgette di cellophane – e da una tavolozza di colori che spazia dalle delicate nuance del bianco perla, del rosa pallido e del glicine ai toni squillanti del verde menta, del rosso vermiglio, dell’azzurro e del giallo intenso.

Prabal-Gurung-NY-Fashion-week-ss-14

Marilina Curci


Redazione