PITTI UOMO Guest designers: DIESEL BLACK GOLD e BARBARA CASASOLA

Barbara_Casasola_London_April_2012_photographed_by_John-Paul_Pietrus

Barbara_Casasola_London_April_2012_photographed_by_John-Paul_PietrusSono stati annunciati i nomi dei guest designers dell’85esima edizione di Pitti Immagine Uomo, in programma a Firenze dal 7 al 10 gennaio. Comincia a prendere forma, dunque, il salone dedicato alla moda maschile in cui pare la musica farà da colonna sonora alle nuove collezioni autunno inverno 2014-15.

Il mondo musicale, infatti, ispirerà la kermesse fiorentina 2014 in quei quattro giorni ricchi di performance e installazioni che animeranno la Fortezza da Basso del capoluogo toscano. Ed è in quest’ottica che si inserisce la scelta del menswear guest designer Andreas Melbostad, direttore creativo di Diesel Black Gold.

Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine, ha così commentato: “Conoscevamo e stimavamo da tempo il talento di Melbostad e siamo molto curiosi di vederlo all’opera sulla scena fiorentina, anche perché la prossima edizione del salone avrà un sapore generale molto musicale e – sulla base delle dichiarazioni recenti di Melbostad – ci immaginiamo che l’uomo Diesel Black Gold continui ad avere un’ispirazione rock, unita a una sensibilità cosmopolita e a un approccio più sartoriale, di moda e funzionale – il timbro di Pitti Uomo insomma!”.  Sarà, infatti, il marchio Diesel Black Gold l’ospite d’onore, la label premium di casa Otb la cui direzione creativa globale è stata recentemente affidata allo stilista norvegese, già alla guida creativa dall’ottobre 2012 della collezione femminile. “E’ un onore per me presentare la mia prima collezione uomo a Pitti” ha dichiarato Andreas, il designer diplomato alla London’s Royal College of Art e lanciato da Alber Elbaz.

E se Melbostad sarà l’ospite speciale con la collezione uomo, la manifestazione darà largo spazio anche alla donna con Pitti W, che sarà degnamente rappresentata dalla women guest designer Barbara Casasola, la stilista brasiliana, classe 1984, laureatasi cum laude all’Istituto Marangoni di Milano e già finalista al concorso Who Is On Next? con il suo marchio fondato nel 2012. Ad annunciarlo Lapo Cianchi, il direttore comunicazione di Pitti.  “Ci sono molto piaciute le sue ultime collezioni: pulite, moderne, sofisticate, senza rinunciare a essere seduttive, glamour”. Il portavoce dell’ente fieristico ha sottolineato  anche il fatto che Barbara “Produce tutto in Italia ed evidentemente questo è per noi un motivo di ulteriore interesse. Siamo convinti che stia per conquistare un posto in prima fila nella moda donna internazionale: a maggior ragione le abbiamo offerto la scena di Pitti”. Riflettori puntati, dunque, su questi due giovani stilisti che, a gennaio, saranno assoluti protagonisti di uno degli eventi moda più attesi dell’anno.

Mara Franzese


Redazione