Moncler debutta in Borsa con il botto

debutto borsa moncler

E’ un debutto da record quello di Moncler in Borsa. Il brand famoso per i piumini, al suo esordio in Piazza Affari, lancia il proprio titolo ed è subito un successo. Un conto alla rovescia ispirato alle immagini dello sbarco sulla Luna per l’avvio alle quotazioni e, il titolo del marchio guidato da Remo Ruffini, l’imprenditore italiano che rilevò l’azienda in crisi nel 2003, vola.

In avvio di contrattazioni l’azione decolla del 40% salendo a quota 14,5 euro, dopo un collocamento da record in apertura da 10,20 euro, per poi chiudere in aumento del 46,76 % a 14,97 euro. Così in una sola giornata Moncler vale oltre 3,7 miliardi di euro, circa un miliardo in più rispetto al prezzo di Ipo. Molto intensi anche gli scambi con un passaggio di circa di 17 milioni di pezzi.

“Entriamo in Borsa con rispetto e serietà. – afferma Ruffini – I più bei nomi della moda italiana sono nostri soci”. Sembra, infatti, che molti siano i brand ad aver sottoscritto le azioni di Moncler. Hanno acquistato i titoli del brand francese la famiglia Ferragamo, quella Zegna, Loro Piana, Bernard Arnault, numero uno del gruppo del lusso Lvmh e Renzo Rosso, patron di Diesel. Non sono mancati, inoltre, gli investitori internazionali, tra cui emergono i sovrani del Qatar, di Singapore, di Abu Dhabi e della Cina.

Mara Franzese


Redazione DModa