AltaRoma AltaModa 2014 | Gli appuntamenti da non perdere

ALTAROMA-2014

Parte il conto alla rovescia per la XXIV edizione di AltaRoma AltaModa che, dal 25 al 27 gennaio, con un pre-opening previsto per il 24, animerà la Capitale.

Anche la settimana dell’alta moda romana, in periodo di crisi, è costretta a fare dei ‘tagli’ e da fashion week, quest’anno, si trasforma in fashion week-end. Si sfilerà solo tre giorni. A confermare la loro presenza gli immancabili Gattinoni, Balestra, Sarli, Curiel e una new entry, Francesca Frasca con il suo brand nato appena da un anno ma già molto apprezzato in terra russa. A dare forfait, invece, Tony Ward e Abed Mahfouz. La location delle passerelle sarà, come sempre, il complesso del Santo Spirito in Sassia.

La kermesse capitolina, che negli ultimi anni si è fatta promotrice del talento creativo, continua la sua mission e riserva sempre più spazio ai nuovi designer. Assisteremo ai sei fashion show dei finalisti dell’ultima edizione del concorso più prestigioso per giovani talenti, ‘Who is on Next?’.  Arthur Arbesser, Comeforbreakfast, Esme Vie, Greta Boldini, Quattromani e San Andrès Milano, reduci dal progetto di scouting ideato in collaborazione con Vogue Talents, presenteranno le collezioni autunno inverno 2014 – 2015. E poi le prestigiose Accademie di moda romane porteranno in passerella i propri talenti più promettenti come l’Accademia Costume & Moda che con i Talents2014 e il Premio Irene Brin darà avvio alle celebrazioni per il suo Cinquantenario. Torna puntuale anche Room Service, giunta alla sua quinta edizione, per una preview delle collezioni abbigliamento e accessori A/I 2014-2015. Stilisti emergenti presenteranno le loro creazioni in temporary boutique ospitate nelle stanze aperte del Marriot Grand Hotel Flora di via Veneto.

asvoff-rome-edition-altaroma-gennaio-2014-L-uleTQE

Presso il tempio di Adriano ci sarà, invece, ASVOFF – A Shaded View on Fashion Film, il primo festival annuale internazionale di cortometraggi ispirati alle nuove tendenze creative della moda, ideato dall’eclettica Diane Pernet e presentato in collaborazione con Bulgari e AltaRoma. Da non perdere la mostra ‘Fashion without a label’, la retrospettiva del leggendario fotografo Hans Feurer, famoso per le collaborazioni con Elle, Marie Claire e Vogue e per la provocatoria edizione del calendario Pirelli del 1974.

Appuntamento a venerdì, dunque, con le presentazioni dei libri Racconti in Vetrina II’ della giornalista Michela Zio e ‘Valentino. Ritratto a più voci dell’ultimo imperatore della moda’ di Tony di Corcia che apriranno la manifestazione che, due volte l’anno, celebra non solo l’haute couture italiana ma l’arte, l’artigianato, il made in italy e la creatività in un connubio di tradizione e innovazione che trova nei nuovi talenti la propria linfa vitale.

Mara Franzese


Redazione DModa