Kering sostiene i giovani talenti cinesi

kering

È stato sancito un accordo tra la holding francese Kering, la Tsinghua University Education Foundation di Pechino e l’istituto francese Hec Paris per sostenere i giovani talenti manageriali della moda. Si tratta del Kering greater China-leading talent through global perspectives, un programma di 18 mesi che porterà gli alunni manager della Cina continentale a Pechino, Shanghai e Parigi per dei corsi di formazione tailor-made volti a formare i dirigenti del futuro del polo d’oltralpe e finanziati dal gruppo del lusso e dalle sue griffe. “Il mercato cinese ha enormi potenzialità per le quali servono grande competitività e figure specializzate, – ha spiegato François-Henri Pinault, numero uno di Kering – il nostro obiettivo è quello di affrontare questa sfida potenziando le skills manageriali, la creatività e la visione globale dei nostri dipendenti”.

La partnership tra Kering e la Tsinghua University Education Foundation di Pechino, inoltre, si propone di sostenere due progetti con i fondi che copriranno un periodo di tre anni, dal 2014 al 2017 per i giovani creativi cinesi e le studentesse meritevoli. Un impegno a lungo termine, dunque, che prevede l’“Artistic Innovation Studio” che, ogni anno, premierà cinque studenti che si sono particolarmente distinti per le loro capacità artistiche, formandoli e supportandoli ad affermarsi sul mercato dopo la laurea, e il “Female Support Programme” riservato invece alle allieve più dotate con un sostegno finanziario per dieci ragazze meritevoli. Borse di studio e sovvenzioni le aiuteranno a completare il loro percorso di studi in diverse discipline, dall’arte all’architettura, dal giornalismo all’economia.

Mara Franzese


Redazione DModa