È Rodolfo Paglialunga il nuovo direttore creativo di Jil Sander

rodolfo-paglialunga-jil-sander

La Maison Jil Sander, fondata ad Amburgo nel 1968 dalla stilista eponima, non trova pace. Dopo l’ennesimo abbandono della fondatrice, avvenuto lo scorso ottobre per la terza volta, la casa di moda ha assoldato alla direzione creativa lo stilista di Tolentino, Rodolfo Paglialunga.

Il designer, che ha iniziato la sua carriera da Romeo Gigli e che, prima di approdare da Vionnetha lavorato per ben 10 anni come design director delle collezioni femminili di Prada, ha il giusto approccio raffinato e cosmopolita di cui il brand Jil Sander ha bisogno, come ha sottolineato il CEO del marchio, Alessandro Cremonesi. “Abbiamo individuato il giusto talento – ha affermato – che, con equilibrio di personalità ed esperienza, sarà in grado di rilanciare la nostra eccellenza creativa e di raggiungere nuovi traguardi nel nostro settore”.

Da parte sua, Rodolfo Paglialunga si è detto profondamente onorato di essere stato scelto come direttore creativo della maison Jil Sander: “Ho ammirazione profonda per il marchio, come credo nella sua visione pura e nei suoi valori. Il mio obiettivo è quello di portare avanti la fusione tra sofisticatezza, lusso e innovazione; e condurre la maison verso un livello successivo”. Per sapere se riuscirà nel suo intento bisognerà però attendere il prossimo settembre quando, in occasione della Fashion Week milanese, sfilerà in passerella la primavera estate 2015, che sarà la prima collezione di Rodolfo Paglialunga per Jil Sander.

Mara Franzese


Redazione DModa