VFNO 2014: a Roma per celebrare il Made in Italy

logo-roma-vfno_392x0

Prodotti esclusivi, gadget e limited edition, dj set e cocktail party, boutique prese d’assalto e una carrellata di eventi dedicata al mondo del fashion. In alto i calici, nella città eterna si brinda alla moda nella notte più glamour dell’anno. Giovedì 16 settembre, infatti, dopo un anno di stop, è tornata anche a Roma la Vogue Fashion Night Out, la notte bianca della moda nata nel 2009 per rendere i negozi dei brand più democratici e “vicini” ai consumatori, accorciando le distanze tra il grande pubblico e la moda con i suoi protagonisti.

Organizzata da Vogue Italia e Roma Capitale con AltaRoma e le associazioni di strada, al centro della serata la VFNO pone un obiettivo benefico: il ricavato sarà devoluto all’associazione “Differenza Donna” per le donne vittime di violenza e in condizione di disagio. Ecco allora che sulle vie principali del Tridente, negozi e boutique, eccezionalmente aperti fino alle 23,30, hanno dato la possibilità ai clienti di fare shopping benefico con articoli speciali acquistabili solo in una notte.

IMG_7337

Da List a via Frattina, oltre all’opportunità di farsi fotografare insieme alle modelle in un vero e proprio set fotografico, per sentirsi top model per un giorno, sulle note del dj set di Noise Modulation e Lloyd, c’era la possibilità di acquistare una maglietta ideata ad hoc con il logo ufficiale dell’evento, in ricordo della serata. Ma non solo. Da Elisabetta Franchi il prodotto in edizione limitata era una mini bag in pelle ecologica, mentre da Loriblu, in piazza di Spagna, tra vip e cocktail, erano disponibili dei vertiginosi sandali gioiello. Brindando con vino rosé, invece, da Rosato si poteva acquistare il nuovo charm “secret diary”.

IMG_7324

E una volta fatti gli acquisti, per le fashion addict la possibilità offerta da Shiseido di farsi truccare dai make up artist o di passare da David Naman in via del Babuino per un free cutting live, grazie alla collaborazione con Contesta Rock Hair, marchio italiano di hairstyling che ha messo a disposizione dei clienti un team di esperti. Look nuovo dunque prima di partire alla volta di qualche shooting fotografico o di farsi immortalare dai tanti fotografi di street style nel fermento delle strade, nel cuore della città.

Proprio alla fotografia è stato dedicato l’evento “Flash…Moda” con l’Haute Couture di Nino Lettieri e i gioielli di Patrizia Corvaglia. Ideato da Grazia Marino e Antonio Falanga, il progetto, nato con l’intento di promuovere e coniugare il mondo della moda con quello della fotografia, ha preso vita nella Galleria della P&G events in via Margutta.

E poi tanti giovani designer e brand emergenti hanno messo in mostra la propria creatività. D’altronde, si sa, Roma è fucina di nuovi talenti. All’Hotel Forte, sempre in via Margutta, una sfilata statica ha visto protagonisti quattro giovani stilisti: Giuseppe Bonafede, Elena Faccio, Marella Campagna e Valentina Guidi. Come loro molti brand hanno colto l’occasione per presentare la propria collezione. Tra gli altri, Frank Lo che, nello store di via del Leone 8, con la partecipazione di Rise Up gioielli, ha presentato la sua collezione di occhiali.

IMG_7350

Ma la protagonista indiscussa della serata è stata naturalmente Franca Sozzani, direttore dell’iconica rivista che festeggia il suo 50esimo anniversario. E proprio a lei è stata dedicata una barbie, realizzata come “pezzo unico” in esclusiva e presentata nell’esposizione di Fashion Dolls, “I Love B“, una mostra nata in collaborazione con il duo creativo di Dolls Designers italiano, Alessandro Gatti e Giuseppe De Bellis, di Artist Creations, fondato nel 1996.

IMG_7347

E, nel corso della serata, la Sozzani, direttore di Vogue Italia dal 1988, nonché ideatrice della manifestazione, ha ricevuto l’Italian Icon Award dal presidente dell’ICE Riccardo Monti. “Quello che è importante è che il made in Italy resti made in Italy. – ha detto – Siamo il Paese più importante al mondo nel campo della moda”.

Mara Franzese


Redazione DModa