Milano Moda Donna 2014| Day 3

Marco-De-Vincenzo-primavera-estate-2015.-Foto-via-milanomodadonna.it_

ermanno-scervino-cappotto-pitonato

Nel day 3 della Milano Fashion Week sfila il bon ton degli anni Cinquanta e Sessanta che, ancora una volta, avvolge la collezione di Ermanno Scervino. La primavera estate 2015 della maison fiorentina si lascia illuminare da colori caramella femminili e brillanti. Arricchita da ricami, fiori e lavorazioni macramé, doppiate da tessuti trasparenti, la collezione spazia dalle gonne a corolla a quelle con lo spacco a caban.giamba-001_20140919173017

Attesissimo il debutto di Giamba, la linea più giovane di Giambattista Valli che scende per la prima volta in passerella con molti temi a lui cari ma rivisitati in chiave più fresca. Le silhouette strizzano l’occhio agli anni sessanta con abiti da cocktail stampati a motivi floreali o impreziositi da decorazioni jacquard. Dalle trasparenze di camicie e caftani si lasciano intravedere completini intimi minimal. Pizzi immacolati e fiori tridimensionali concludono una collezione particolarmente portabile.

Marco-De-Vincenzo-primavera-estate-2015.-Foto-via-milanomodadonna.it_

La passerella firmata Marco De Vincenzo è, invece, un omaggio alla sartorialità. Il giovane e talentuoso designer esplora nuove forme stilistiche e espressive senza però cancellare il suo passato. Tra sovrapposizioni di tessuti, lavorazioni a laser e frange, la prossima primavera estate si compone di capi in movimento. La maglia ha effetti cangianti, le giacche riflessi lucenti e i top oversize si illuminano di fuochi d’artificio pixelati con centinaia di microcristalli applicati uno ad uno.

Philipp Plein

Philipp Plein esplora l’oceano e i suoi abissi con la P/E 2015. La sfilata è un omaggio al mare, ai suoi fondali e al suo intenso colore. Scendono dunque in passerella delle sirene avvolte da abiti tunica arricchite da cristalli o vestite di abiti d’ispirazione ’50 con ampie gonne a ruota. Lo stilista non arresta la sua voglia di stupire e, come sempre, mette in piedi un vero e proprio show, stavolta sottomarino.

Mara Franzese


Redazione DModa