PITTI UOMO 87: ECCO LE NOVITA’

PI_HF_ADV_UOMO_ITA

Manca ancora un po’ all’87esima edizione di Pitti Uomo, ma già emergono le prime novità. È stato svelato, infatti, il nome del guest designer del salone del menswear fiorentino che andrà in scena dal 13 al 16 gennaio. Si tratta di Marni, la maison guidata da Consuelo Castiglioni che festeggia il suo 20esimo anniversario e che scenderà in pedana il 15 gennaio in una location ancora da definire. “Siamo felici che la maison abbia accolto il nostro invito a far partire da Firenze le strategie di rafforzamento dell’offerta maschile” ha dichiarato il direttore comunicazione ed eventi dell’ente fieristico fiorentino, Lapo Cianchi.

Una performance speciale pensata per la manifestazione all’insegna dello slogan “Walkabout Pitti” vedrà poi protagonisti T.Lipop e Alberto Premi Design, vincitori di Who Is On Next? Uomo 2014.

Per il progetto Pitti Italics, dedicato ai designer emergenti e ai marchi Made in Italy ci saranno, invece, Matteo Gioli di SuperDuper Hats e Stefano Uggetti di Camo: insieme per una collezione ispirata agli anni eroici del ciclismo e battezzata “Arrivo”.

E ancora, da segnalare il ritorno di Andrea Incontri, che presenterà la sua collezione uomo di abbigliamento e accessori nella cornice di Palazzo Corsini, l’evento di Emiliano Rinaldi al giardino del Palacongressi e la presenza di Peuterey, cui sarà dedicata una performance evento.

Un’altra novità è rappresentata da Cloakroom, una mise en scène che, curata dalla Fondazione Pitti Discovery, con la regia di Olivier Saillard, direttore del Museo Galleria di Parigi e l’interpretazione di Tilda Swinton, avrà luogo al Saloncino della Pergola.

Infine, ospite atteso a Firenze per uno special event in calendario il 14 gennaio Hood by Air, marchio del lusso con sede nella Grande Mela nato nel 2006 dalla mente creativa di Shayne Oliver. “Sono rimasto colpito dal processo creativo sviluppato dal team di Hood by Air, etichetta di luxury streetwear partita dal mondo della musica e della performance – ha spiegato Lapo Cianchi. – Un brand di cui apprezzo la ricerca multidisciplinare, le radici ancorate nella underground culture e l’imprevedibilità di alcune soluzioni”.

Un calendario fitto di eventi e ospiti speciali, dunque, quello in programma il prossimo gennaio. Sono attesi 1.090 espositori, cui si aggiungono i 70 di Pitti W con il 40% proveniente da oltre 30 Paesi. Il tema guida sarà Walkabout Pitti per esplorare la dimensione del viaggiare a piedi. “Un argomento sempre più di moda e oggi più che mai espressione di lifestyle: – ha sottolineato Agostino Poletto, vicedirettore generale di Pitti Immagine – un inno alla multiformità tecnica, di uso e di stile dell’abbigliamento e degli accessori”.

Mara Franzese


Redazione DModa