LE SCARPE SCULTURA IN MOSTRA ALL’ARSENALE

1429092418_1-600x3352

Zaha Hadid, Ben Van Berkel, Ross Lovegrove, Fernando Romero, Michael Young. Sono loro i cinque designer selezionati per l’evento “Re-Inventing Shoes” andato in scena alla Design Week di Milano.

Le avveniristiche scarpe scultura, proposte dai talentuosi creativi messi alla prova da Rem D Koolhaas, fondatore del marchio di calzature hi-tech United Nude, sono state in mostra fino al 19 aprile al teatro Arsenale della città meneghina.

Realizzati con stampanti 3D Systems Corporation, i modelli in nylon e gomma, sono la dimostrazione che, sfruttando le nuove tecnologie, si possono creare scarpe-scultura funzionali e di qualità.

Così, se l’architetto britannico Zaha Hadid proietta le forme sinuose degli edifici da lei creati nel modello Flames, Ben Van Berkel con le sue Unx2 gioca con le curve e con il movimento, mentre, Ross Lovegrove si lascia ispirare dai riflessi dello stagno con le svettanti scarpe verde menta da lui ideate. Fernando Romero, infine, strizza l’occhio ai fondali oceanici con le sue Ammonite e  Michael Young punta tutto sull’elasticità del lattice.

Un viaggio nella moda del futuro, dunque, in cui la libertà nella scultura delle forme si intreccia con le nuove possibilità messe a disposizione dalla stampa 3D.

Mara Franzese


Redazione DModa