GIORGIO ARMANI PUNTA SU DAIZY SHELY

daizy-shely

“La mia iniziativa a sostegno dei giovani designer è giunta alla decima edizione. Il futuro è in mano alle nuove generazioni e sono felice di poter contribuire in maniera attiva”. Queste le parole di Giorgio Armani a pochi giorni da quello che è diventato ormai uno degli appuntamenti più attesi della settimana della moda milanese.

Continue Reading

DGPA CAPITAL PUNTA AI MARCHI EMERGENTI

MSGM (1)

Dopo la nomina a direttore creativo della maison Pucci, altre novità sono in arrivo per Massimo Giorgetti e, in particolare, per il suo brand, MSGM. Sembra, infatti, che il marchio del gruppo Paoloni abbia suscitato l’interesse del fondo italiano Dgpa Capital. E l’esito positivo della cessione a Ergon Capital di Golden Goose, con una valutazione di 100 milioni di euro, potrebbe accelerare la trattativa.

D’altronde Roberta Benaglia, amministratore delegato di Dgpa, ha più volte dichiarato di guardare con interesse ai giovani brand del Made in Italy.

Smentite le voci su una possibile acquisizione anche di Paula Cademartori, il marchio di accessori fondato dalla talentuosa designer brasiliana che, per ora, sembra voler rimanere indipendente, non resta che attendere chi sarà il prossimo emergente su cui cadranno le attenzioni del fondo.

Mara Franzese

LA NUOVA LINEA DI BORSE DI GABRIELE COLANGELO

borse colangelo

Costruzioni geometriche e lineari, accessori metallici e ricercati, materiali preziosi. Gabriele Colangelo lancia una nuova linea di borse per la primavera estate 2015.

Si tratta di sei modelli: 20 articoli in totale – di cui 12 presentati per la collezione resort e 8 per la show collection. Dalle shopping bag decostruite alle clutch gioiello quadrate, le borse pensate dal talentuoso designer milanese, vincitore nel 2008 del concorso Who Is On Next?, si impreziosiscono di dettagli.

Gli articoli, realizzati in suede, pitone e nappa mat, infatti, si arricchiscono di viti piatte, chiusure metalliche bigalvaniche e manici dalla forma prismatica. La shopping presenta una costruzione rovesciata e ha manici rigidi, mentre, la clutch, creata in pony e in un mix di materiali differenti, ha l’impugnatura sagomata.

Inizia, dunque, una nuova avventura per il giovane stilista che rafforza ulteriormente l’ampliamento del suo marchio.

Mara Franzese

QUATTROMANI GUEST BRAND DELLA RIGA FASHION WEEK 2015

quattromani-riga-fashion-week-aw-2015-7

Le Janas di Quattromani invadono la passerella della Riga Fashion Week.

È stato il brand dei due giovani designer, Massimo Noli e Nicola Frau, infatti, il guest brand italiano dell’ultima settimana della moda lettone, in scena dal 17 al 21 marzo.

Il gruppo Design42day, dunque, ha scelto di sostenere il duo creativo sardo per la ventiduesima edizione della kermesse che punta alla valorizzazione degli stilisti emergenti.

quattromani-riga-fashion-week-aw-2015-1

Così, nell’ultima giornata, i due talentuosi designer hanno messo in mostra la loro creatività, presentando su uno dei catwalk più interessanti dell’Europa del Nord-est la collezione autunno inverno 2015-16, già scesa sulla passerella di AltaRoma lo scorso gennaio.

A fare da fil rouge ai capi pensati per la prossima stagione fredda, la sacralità epica del popolo delle Janas, minute fatine tessitrici dell’entroterra sardo.

quattromani-riga-fashion-week-aw-2015-8

Ecco allora che piccoli sortilegi tessili e argentee atmosfere lunari si intrecciano tra i filamenti lurex e i laminati glossy. Stampe dal sapore fairy pervadono camicie e maxi dress, rivelando le Janas in un simbolico rituale prodigioso.

Silhouette lineari e forme asciutte dall’allure 70′s si combinano alla ricchezza materica e al costante approccio sperimentale del brand menzione speciale alla nona edizione del concorso di scouting per nuovi talenti, Who Is On Next?.

Mara Franzese

MASSIMO GIORGETTI ALLA DIREZIONE CREATIVA DI PUCCI

MassimoGiorgetti_bignew

Emilio Pucci fa largo ai giovani: il nuovo direttore creativo è Massimo Giorgetti di MSGM. Il designer riminese, classe ’77, ha sbaragliato la concorrenza, confermando la volontà della casa di moda fiorentina di puntare sul nuovo Made in Italy.

Dopo l’addio di Peter Dundas – tornato a guidare la Maison Cavalli – inizia, dunque, una nuova era per Pucci. La griffe, di proprietà del colosso LVMH, per il cambio di rotta ha deciso di puntare sul talentuoso stilista che, in sole poche stagioni, è stato in grado di imporsi sulla scena internazionale con la sua estetica pop, anticonformista e democratica, dominata da stampe colorate e irriverenti.

A volere fortemente la nomina, Delphine Arnault, Pierre Yves Roussel, CEO della divisione fashion del gruppo Lvmh, e Laudomia Pucci, amministratore delegato del brand, tutti pronti a una rivoluzione del marchio.

Nel comunicato ufficiale Pucci ringrazia Peter Dundas e passa il testimone a Giorgetti che prenderà le redini della griffe ad aprile, debuttando in passerella a settembre.

Il creativo resta attualmente anche a capo del suo marchio, MSGM, reso celebre nel 2010 dal concorso di scouting per stilisti emergenti, realizzato da AltaRoma in collaborazione con Vogue Italia, Who Is On Next?.

Mara Franzese