OPEN Day in Accademia Costume e Moda a Roma

Scopri L’Accademia Di Costume E Di Moda

Giornata dedicata alla sperimentazione e all’incontro con la moda, il costume, il design e le arti applicate.

OPEN DAY 24 MARZO 2012 – no  stop 9.30 – 19.00

In programma:
> Laboratori creativi
> Workshop con aziende e professionisti del settore
> Lezioni dimostrative
> Seminari

LA PARTECIPAZIONE E’ GRATUITA
Vieni a realizzare la tua borsa e a disegnare il tuo abito. Confrontati con professionisti della Moda e dello Spettacolo.

L’Accademia di Costume e di Moda di Roma vanta quasi 50 anni nella formazione per la moda e per il costume, rappresenta un centro di eccellenza per l’alta qualità dell’offerta didattica e annovera tra i suoi diplomati professionisti del Sistema Moda e dello Spettacolo teatrale, cinematografico e televisivo.

PRENOTA ORA LA TUA PARTECIPAZIONE ALL’OPEN DAY

SCARICA IL PROGRAMMA

Formazione universitaria, specialistica e post laurea

Diploma Universitario di Costume e Moda (A.A.2012-2013)

Corsi Alta Formazione
• Comunicazione di moda. Inizio 4 Maggio 2012
• Costume per lo spettacolo
• Design di moda e accessori
• Management per l’impresa moda
• Trucco per lo spettacolo. Inizio 21 Aprile 2012

Corsi di Specializzazione
• Disegno
• Modellistica, disegno e prototipazione borse. Inizio 19 Aprile 2012
• Modellistica, disegno e prototipazione scarpe.

ACCESSIBLE ART

ACCESSIBLE ART

RvB Arts con la sua politica di ‘Accessible Art’ apre due nuove sedi a Roma,

a via Giulia e a via delle Zoccolette

 

Inaugurazione con mostra collettiva

Curatrice e organizzazione: Michele von Büren

Vernissage mercoledì 28 marzo 2012

Vernissage giovedì 29 marzo 2012

Vernissage venerdì 30 marzo 2012

dalle 19.00 alle 23.00

La mostra resterà aperta da sabato 31 marzo fino a sabato 14 aprile 2012

orario negozio; domenica e lunedì chiuso

 

Antiquariato Valligiano

Via Giulia 193 – 00186 Roma

Via delle Zoccolette 28 – 00186 Roma

 

Con questa prima mostra collettiva RvB Arts di Michele von Büren, in collaborazione con l’Antiquariato Valligiano, inaugura due nuovi spazi espositivi tutti dedicati – come sempre – all’Accessible Art.

Le due sedi, showcase permanenti per gli artisti di RvB Arts, sono nel centro di Roma: l’una presso l’Antiquariato Valligiano di via Giulia 193, l’altra a pochi metri di distanza, a via delle Zoccolette 28.

Tre le inaugurazioni: mercoledì 28, giovedì 29 e venerdì 30 marzo 2012, dalle 19.00 alle 23.00; le opere di questa prima mostra saranno esposte fino al 14 aprile 2012 (orario negozio; domenica e lunedì chiuso).

 

In occasione dell’apertura, RvB Arts propone una mostra collettiva con le opere di tre artisti: Lucianella Cafagna, Christina Thwaites e Tindàr.

 

Il quadro centrale della collezione presentata da Lucianella Cafagna è Lady Jane, un’opera enigmatica di grande dimensioni, dentro una teca in plexiglass, di ritorno dalla 54. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia dove è stata esposta al Padiglione Italia. È la prima volta che viene esposta a Roma.

 

La pittrice inglese, figurativa, Christina Thwaites presenta una nuova serie di tableau familiari dove fotografie prese da vecchi album di famiglia diventano l’ispirazione per opere vivaci e stravaganti, umoristiche ma allo stesso tempo toccanti.

 

Tindàr è un artista esordiente che scava nell’intrico delle radici degli alberi. I suoi disegni fatti con la matita e di solito eseguiti sui fogli di libri antichi o simbolici, penetrano in un mondo invisibile mentre la congiunzione di parole stampate con l’immagine delle radici ha un impatto ricco di suggestioni.

 

 

RvB Arts è una nuova galleria romana che promuove l’“Accessible Art”. Scova talenti emergenti e organizza mostre ed eventi con lo scopo di far conoscere l’arte contemporanea in maniera divertente ed informale, e renderla anche ‘abbordabile’ da un punto di vista economico.

 

Antiquariato Valligiano è una nota galleria romana che dal 1982, nella rinomata via Giulia, propone antiquariato italiano delle regioni alpine e non solo, tra cui mobili di ogni tipo e oggetti allegri e raffinati.

 

 

Ulteriori informazioni e per appuntamenti:

Informazioni: Tel. 06.6869505

Curatrice e organizzazione: Michele von Büren di RvB Arts

Cell. 335.1633518

www.rvbarts.cominfo@rvbarts.com

Antiquariato Valligiano – via Giulia 193 – tel. e fax 06.6869505

Ufficio stampa:

Caterina Falomo

Cell. 346.8513723

E-mail: caterina@pennarossapresslab.it

Aretta Bazdara, disegnare col cuore di un bambino

Aretta Bazdara è una giovane illustratrice di moda che da quattro anni ha lasciato il suo paese, la Romania, per coltivare  in Italia la sua passione per il disegno. Del nostro paese Aretta si era fatta un’idea riempiendosi gli occhi delle sue bellezze alla scuola d’arte, e così, dopo una borsa di studio allo IED, Aretta si è iscritta all’Accademia di Belle Arti di Brera, dove si è specializzata in fashion design. I suoi disegni sono un richiamo gioioso all’infanzia, ai colori e al desiderio di evasione fugace da una realtà ingombrante; la sua passione è antica e vivace. Continue Reading

Sückart. Tra moda e arte, il progetto di Vincenzo Billeci e Emanuela Graci

Una moda come performance d’arte, sperimentando su forme e volumi, abiti senza senso a forma di sculture da indossare di falsare il corpo umano diventando quasi irriconoscibile. Plastica, gomma piuma e materiali di riciclo, sono stati i principali materiali utilizzati e gli abiti hanno un’atmosfera tipicamente futuri- sta, ma con linee leggermente più morbide. Anche la musica ha un ruolo fondamentale. Sulle note del gruppo musicale “Digitalism”, due figure si muovono lentamente, quasi ipnotizzati dalla musica. Continue Reading

Tra arte, design e moda: ecco Salon/Amsterdam

Difficile descrivere Salon/Amsterdam, difficile descrivere le facce molteplici di questo evento che si presenta come una sinergia di entusiasmo e capacità creativa. “Gli artisti sono a briglia sciolta” afferma Gijs Stork, ideatore ed organizzatore dell’evento insieme a Manon Schaap e allo statunitense Cathal McKee.

Disegno concettuale, moda sperimentale e arte ad alto livello sono gli ingredienti di questa kermesse che dura due settimane “Salon/ è un’iniziativa che mira a creare un’interazione tra varie esperienze creative e ad avviare una piattaforma online e offline per sostenere artisti e designers e portarli ad una riflessione. Per questa edizione il nostro evento” continua Stork “si è svolto in diverse location di Amsterdam. Durante il Salon/ il visitatore può sperimentare direttamente le opere creative sia di artisti famosi che di talenti emergenti in diversi contesti, in modo da creare un evento sociale interattivo e dinamico.

Questa è la seconda edizione in Olanda, ma abbiamo già maturato un’esperienza analoga a Istanbul ed Aruba e ci stiamo preparando per le edizioni di Londra e Mosca”. La conclusione dell’event è stata altrettanto spettacolare: nell’immenso Heineken Musica Hall della capitale olandese si è svolta la sfilata di Mattijs van Bergen, giovane astro nascente della moda olandese ma già con solide basi ed esperienza e già selezionato per sfilare in settembre a Londra per il Vauxhaul Fashion Scout.

Non a caso la prima collezione si intitolava “Aiko loves Mattijs” un’ode della stilista Pauline Brakenhoff al collega. Dopo un intermezzo canoro e musicale dell’arpista Iris Kroes si è potuto ammirare la collezione di Van Bergen che afferma: “La mia fonte di ispirazione sono film come “Guerre Stellari” o “La Storia Infinita”, le immagini di quei film sono sicuramente restati del mio cuore, la mia è una donna forte che deve vivere i questi tempi difficili ma il mio registro resta classico”. Ed ecco, allora, i cinturoni dorati portati sulla pelle, che spuntano da sotto gli abiti che presentano fenditure nei punti strategici. Mentre tute di stoffe preziose sembrano formare un patchwork-armatura. E soprattuttogli chiffons plissettati che ricordano pepli greci, accompagnati da nelle scarpe e gioielli (della madre dello stilista, nota orafa) che ricordano le branchie di una donna-pesce della mitica Atlantide. La vastissima palette di colori ha mostrato verdi-bosco e bordeaux, ma anche rosa, blu e oro e infine arancioni e verdi fluo.

Paola de Groot-Testoni