TRIENNALE DI MILANO: IL NUOVO VOCABOLARIO DELLA MODA ITALIANA

87A0075-582x388

Dal 24 Novembre al 6 Marzo, con la mostra “Il nuovo vocabolario della moda italiana”saranno protagonisti a La Triennale di Milano stilisti, marchi ed artisti che, negli ultimi vent’anni, sono stati capaci di rileggere in una chiave nuova e originale i codici creativi e il DNA culturale del nostro Paese.

L’esposizione che si appresta a sbarcare nella città meneghina si propone proprio di celebrare l’Italia della moda contemporanea. Dedicata al grande Elio Fiorucci, la mostra è curata da Paola Bertola e Vittorio Linfantea:«Se da una parte il “fatto in Italia” è riconosciuto nel mondo come eccellenza, dall’altra è tipicamente rappresentato da marchi e stilisti affermatisi sino agli anni Novanta, negando in un certo senso la sua capacità di rigenerazione. Eppure, confermando la storica attitudine all’auto-organizzazione italiana, una nuova generazione sta scrivendo da tempo un linguaggio riconfigurato della moda nostrana. Questo grazie alla valorizzazione di risorse accessibili in Italia e scomparse altrove: l’attitudine progettuale diffusa, i patrimoni di cultura materiale, le piccole reti di laboratori, le manifatture periferiche». Continue Reading

WHITE 2015: IL SALONE DEL TALENTO

GMB-White

Fabbrica di idee, fucina di talenti, White, il salone della moda contemporary, anche quest’anno, si è chiuso con un bilancio positivo, confermandosi tra le migliori vetrine per designer emergenti. La fiera, ideata e promossa da Massimiliano Bizzi col patrocinio del Comune di Milano, resta infatti uno degli eventi più innovativi della fashion week milanese e, stavolta, registra una crescita del 12% rispetto all’edizione di settembre 2014. Continue Reading

#Talents Trend | Atmosfere fairy per Quattromani

quattromani

La sacralità epica del popolo delle Janas – secondo le leggende minute fatine tessitrici dell’entroterra sardo – è il punto di partenza per la collezione FW 15-16 di Quattromani. Il duo composto da Massimo Noli e Nicola Frau ha portato in passerella, per la prossima stagione fredda, silhouette lineari e forme asciutte di ispirazione 70′s combinate alla ricchezza materica e a un costante approccio sperimentale. Le piccole Janas, disegnate per Quattromani dall’artista visuale La Fille Bertha, si rivelano in un simbolico rituale prodigioso, su camicie e maxi dress.

quattro1

«Il mondo delle leggende è magico e misterioso» racconta La Fille Bertha «lascia ampio spazio all’immaginazione e all’interpretazione. Altrettanto magico è stato interpretare per Quattromani questo tema a me caro, che ricorre come un fil rouge fin dalla mia infanzia. Le due figure femminili incarnano simbolicamente una l’aspetto vampiresco delle Janas, l’altra quello fatato».

quattro2

L’attenzione è focalizzata sulla maglieria, con shirt, body slim fit e pantaloni svasati, completati da inserti eco-fur e finiture lurex effetto stripes double color. Morbidezza ricercata anche nei capospalla, nel poncho in lana merinos e nei dettagli pon pon di minidress, sweater e culotte.

La palette cromatica spazia dal solare bianco lana fino al rosa, lilla e cammello, stupendo nei lampi purpurei, canarini e cremisi, per fermarsi poi su più ombrati cenerini, blu e nero. A completare i look, infine, mini clutch nero carbone, in vernice e borchiette dorate, piattine mini e maxi e i bauletti in pelle cipria.

 Martina Briotti