#TalentsTrend | Il classicismo settecentesco di Trenta7

rp_11116720_392542467595031_402632757_n.jpg

Prendete Vienna e il suo classicismo settecentesco. Lasciatevi trasportare per un momento dalle armoniche sinfonie di Mozart e Beethoven. Vi ritroverete così nel mondo dal quale parte l’ispirazione per la collezione FW2015|16 di Trenta7 by Eleonora Moccia.

Tra armonia ed eleganza, antichi palazzi e teatri, drappeggi e rossi sipari di velluto, l’immaginario rococò della designer si traduce così nelle nappine alla caviglia di decolleté con calzino o scollate, nei mocassini bicolor, nelle chiusure a cartella interscambiabili e negli stivali dal mood soldier.

trenta71

trenta72

Accanto alla classica nappa e vitello, ecco che la designer romana, classe 1981, accosta il velluto e il raso, fino ad elementi in eco-fur dai colori accesi. La palette cromatica spazia dal giallo senape, al viola, al verde salvia, passando per il nero assoluto, il blu ottanio fino a un iconico oro.

Martina Briotti

Color Curves | Talents Editorial

pastelwave 15

 

01
Dress Sylvio Giardina | Sunglasses Michel Henau | Bag Pec Bag
« 1 of 17 »

Continue Reading

Anima Animus di Trenta7. Il maschile e il femminile racchiusi in una scarpa anticonformista

eleonora moccia trenta7 portraitSi dice che, con un paio di scarpe, una donna possa conquistare il mondo. Sono l’accessorio per eccellenza, quello a cui una donna non rinuncerebbe mai o per cui potrebbe, addirittura, morire. Alte, altissime, con strass, piume, fantasie più strane, zip, lacci e borchie. Perché l’aumento dell’esagerazione sembra sia direttamente proporzionale all’aumento della sicurezza in se stesse. Controcorrente è, invece, la designer romana Eleonora Moccia, che con il suo giovane brand Trenta7 offre uno stile ricercato, elegante e originale: ecco scarpe in cui il maschile si fonde e si trasforma in femminile, il vuoto e il pieno si uniscono, punte spezzate, finte cerniere e tagli insoliti confondono. Continue Reading